Il ministro del Turismo Garavaglia: "Quest'anno si riparte alla grande"

Politica

"L'impegno del Governo è sempre quello di stare al fianco delle nostre bellissime regioni. Il governo c'è, il ministero del Turismo c'è, ma qua fortunatamente i fondamentali sono ottimi" ha detto il ministro da Perugia

"Si guarda con serenità al futuro e questa è la cosa più bella e importante. Quest'anno si riparte alla grande": lo ha detto il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, oggi a Perugia, al termine dell'incontro con la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, l'assessore Paola Agabiti e gli operatori del settore turistico. "L'impegno del Governo - ha aggiunto il ministro - è sempre quello di stare al fianco delle nostre bellissime regioni. Come sa benissimo il governatore Tesei - ha sottolineato ancoea Garavaglia - il governo c'è, il ministero del Turismo c'è, ma qua fortunatamente i fondamentali sono ottimi". (COVID LIVEBLOG - NUMERI)

Risorse per digitale e sostenibilità

approfondimento

Viaggi sicuri in tempi di Covid: il tampone per i voli in aereo

"Per l'informatizzazione del comparto turistico ce la stiamo mettendo tutta, abbiamo messo tante risorse ma soprattutto tanta volontà di cambiare e dare una spinta non solo da parte pubblica ma incentivando una parte privata". Così Garavaglia, intervenendo al dibattito "Giovani e innovazione per rilanciare il Turismo e l'Italia" organizzato dal Consiglio Nazionale dei Giovani, in occasione degli Stati generali del Turismo sottolineando che "il settore ha bisogno di fare un salto qualitativo nella formazione, manageriale e digitale". Nello specifico, ha proseguito il ministro, "buona parte delle risorse del Pnrr vanno proprio in questa direzione: digitalizzazione, un hub digitale collegato a tutto il sistema digitale privato e pubblico a diversi livelli e la sostenibilità ambientale e sociale delle strutture".

Spazio ai giovani

"Sono convinto che il turismo sia il settore che per primo ripartirà  e lo farà molto velocemente e assorbirà tanta disoccupazione giovanile" ha detto il ministro del Turismo. "Nel Pnrr è stato fatto uno studio: il settore che più di tutti ha impatto e avrà risultati positivi dal punto di vista della disoccupazione giovanile, delle donne e al sud e' proprio quello del turismo e le misure vanno esattamente in questa direzione", ha aggiunto.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24