Governo Draghi, con Lega e M5s finisce il primo giro di consultazioni

Politica
©Ansa

Alle 11 sono state ricevute a Montecitorio le delegazioni del Carroccio, a partire dalle 12.15 i gruppi pentastellati insieme a Beppe Grillo. Salvini: "Siamo a disposizione, non poniamo veti". Crimi: "Ci saremo con lealtà, abbiamo chiesto di non toccare il reddito di cittadinanza". Ieri il premier incaricato ha ricevuto Leu, Iv, FdI, Pd e FI

Si è chiuso il terzo e ultimo giorno di consultazioni per il premier incaricato Mario Draghi nel tentativo di formare un nuovo esecutivo (FOTOSTORIA). Dopo che ieri ha incontrato Leu, Iv, Fdi, Pd e Fi, oggi l’ex governatore della Bce ha ricevuto alla Camera le delegazioni della Lega alle 11. Alle 12.15 è stato il turno del M5s, e al colloquio ha partecipato anche Beppe Grillo (CRISI DI GOVERNO, LO SPECIALE).

Salvini: “La Lega non sarà per il forse, se sarà sì sarà un sì convinto”

leggi anche

Consultazioni Draghi, Salvini: "Siamo a disposizione, nessun veto"

Al termine delle consultazioni, il leader della Lega Matteo Salvini ha dichiarato: "La Lega non sarà per il forse, se sarà sì sarà un sì convinto e saremo partecipi, non alla finestra. Se non ci saranno le condizioni, allora sarà un giudizio diverso. Ma io penso che stiamo dimostrando lealtà e serietà". "Rispettiamo le scelte di Draghi e aspettiamo di conoscere le sue idee - ha proseguito il segretario del Carroccio - non mi metto a chiedere a priori se intenda fare un governo tecnico o politico o se ci sia tizio o caio. Lascio a lui queste valutazioni per allestire una squadra o come si possa recuperare un ministro. Sarà lui a decidere". "Se c'è qualcosa che deve nascere non possiamo parlare della sua fine - ha concluso Salvini - Ci devono essere alcuni obiettivo condivisi, ciascuno deve rinunciare ad un pezzo di priorità per fare un tratto di strada che, non sarà lungo, insieme. Sull'immigrazione l'Ue ci chiede di difendere le frontiere non penso dunque che sia questo un tema divisivo".

Crimi: “Se ci sarà un nuovo governo ci saremo con lealtà”

leggi anche

Consultazioni Governo Draghi, Crimi: "Ci saremo con lealtà"

Apertura anche da parte del M5s: "Abbiamo ribadito il concetto che quando e se si formerà un nuovo governo noi ci saremo sempre con lealtà”, ha detto il capo politico Vito Crimi dopo le consultazioni. "Oggi abbiamo ribadito che serve - ed è un dato essenziale - una maggioranza politica solida, che possa sostenere un governo solido. E serve superare quelle criticità che hanno portato alla fine del governo Conte II. Gli atti fatti da qualche forza politica sono comunque presenti nei nostri ricordi". Poi ha aggiunto che il nuovo governo deve avere "un'ambizione solidale, ambientalista, europeista. E partendo da quello che è stato già realizzato. Abbiamo trovato da parte sua la consapevolezza di partire con l'umiltà di chi accoglie quanto fatto prima. Abbiamo ribadito la nostra volontà che non siano indebolite misure come il reddito di cittadinanza".

Politica: I più letti