Toninelli: "Ci siamo perfino annientati a lavorare pur di dare una mano. Ora no a Draghi"

Politica

L'esponente del M5s, esprime su Facebook la sua contrarietà all’opzione dell’ex governatore della Bce come nuovo premier e ringrazia Giuseppe Conte. Migliaia le reazioni al post, ma in molti ironizzano sulla frase dell’ex ministro

“Abbiamo fatto di tutto. Perfino annientarci negli uffici a lavorare pur di dare una mano a chi ne aveva bisogno”. Ma “non ci vengano a chiedere di votare Mario Draghi”. Danilo Toninelli, esponente pentastellato, esprime su Facebook la sua contrarietà all’opzione dell’ex governatore della Bce come nuovo premier per risolvere la crisi di governo (AGGIORNAMENTI).. Il post scatena migliaia di reazioni e condivisioni, ma in molti ironizzano sulla frase dell’ex ministro che accosta annientamento e lavoro.

Il post di Toninelli su Facebook

leggi anche

Crisi governo, da Draghi ai partiti riuniti: cosa succede oggi

“Questo per noi è stato governare l’Italia - scrive Toninelli sul social -. Lo abbiamo fatto avendo contro tutto il sistema organizzato di potere. Lo abbiamo fatto pur sapendo che stavamo perdendo consenso. Orgogliosi del fatto che per noi gli italiani erano prima di tutto persone, non solo elettori. E anche questa volta rimarremo seri e responsabili. Ma non ci vengano a chiedere di votare Mario Draghi”.

“Meglio andare al voto. Ringrazio Conte”

vedi anche

Crisi governo, ipotesi Draghi premier: chi lo sosterrebbe e chi no

Per Toninelli “meglio andare al voto o stare all’opposizione per bloccare ogni porcheria eventuale a danno della gente”. Infine un “grazie di cuore a Giuseppe Conte per quello che ha fatto e per quello che ha sopportato, a partire dai due omonimi flagelli che di diverso hanno solo il partito di appartenenza”, con riferimento a Matteo Renzi e Matteo Salvini.

Politica: I più letti