Franceschini: "Prepariamo una legge per tutta la filiera del libro"

Politica

Alla vigilia della partenza della campagna sociale #ioleggoperché, che si svolgerà dal 21 al 29 novembre, il ministro dei Beni Culturali e del Turismo ha voluto partecipare alla presentazione attraverso un video messaggio in cui ha annunciato un sostegno concreto all’editoria

"Abbiamo lavorato molto per sostenere tutte le imprese culturali, per aiutare le persone ad attraversare questo momento di deserto dell'emergenza Covid. Abbiamo in particolare cercato di aiutare la lettura con il sostegno alle librerie, che sono aperte nelle zone rosse come gli altri servizi essenziali e credo che anche questo sia un segnale molto importante. Abbiamo aiutato le piccole case editrici”. È il video messaggio che il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini ha voluto inviare questa mattina in occasione della presentazione di #ioleggoperché, il progetto sociale promosso e coordinato dall'Associazione italiana editori per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche che si svolgerà dal 21 al 29 novembre. 

Siamo al lavoro per una legge dell'editoria

approfondimento

Torna #ioleggoperché, la grande iniziativa per formare nuovi lettori

“Vogliamo sostenere tutto un settore fondamentale anche attraverso la partenza di un tavolo, giusto ieri abbiamo cominciato il lavoro, per preparare e dare al nostro Paese una legge che come la legge del cinema, fatta diversi anni fa e poi rinnovata, aiuti tutta la filiera del libro: gli autori, gli editori, i distributori, i piccoli editori, i giovani, le librerie, le biblioteche". Franceschini ha così annunciato che ha già preso il via la discussione con le parti coinvolte per definire una legge a sostegno di tutto il settore. "Credo sia un impegno fondamentale che deve essere supportato da una forte coesione del mondo del libro. Non più concorrenza a vicenda, ma lavorare con un’unica squadra che cerca di aumentare il numero dei lettori, di favorire la lettura", ha sottolineato il ministro.

L'iniziativa #ioleggoperché in epoca Covid

approfondimento

Coronavirus, l’impatto del lockdown sul mondo della cultura. FOTO

L’edizione 2020 della campagna sociale in favore delle biblioteche scolastiche arriva in un momento difficile a causa delle restrizioni anti-Covid che non hanno però fermato questa iniziativa alla quale hanno aderito oltre 10mila scuole e 2200 librerie. In 4 anni #ioleggoperché ha permesso di donare oltre un milione di libri e nella scorsa edizione ha coinvolto 15mila scuole e oltre 3 milioni di ragazzi.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24