Elezioni Lesina, c’è solo un candidato ma manca il quorum: non eletto sindaco leghista

Politica
Facebook e Ansa

Nel Comune in provincia di Foggia, affinché la votazione fosse valida, avrebbe dovuto recarsi alle urne il 50% più uno dei 5746 elettori. L'affluenza è stata del 49,01% e per 58 schede le elezioni sono nulle. Salvini aveva dato per scontata la vittoria dell’unico candidato Primiano Leonardo Di Mauro a capo della civica "Lesina Azzurra”. Invece si va al commissariamento

Per soli 58 voti non è stato raggiunto il quorum: il Comune di Lesina (Foggia) non avrà il suo sindaco e sarà commissariato in attesa di tornare al voto. Il caso singolare è accaduto nel comune nel Foggiano dove, oltre che per il referendum e le regionali, si votava anche per il rinnovo del consiglio comunale (LIVEBLOG - SPECIALE).

Una sola lista con un solo candidato

Alla competizione elettorale si è presentata una sola lista di centrodestra, a trazione leghista, con un solo candidato alla fascia tricolore: Primiano Leonardo Di Mauro a capo della civica "Lesina Azzurra". Affinché la votazione fosse valida, avrebbe dovuto recarsi alle urne il 50% più uno de 5746 elettori. Ma l'affluenza è stata del 49,01%, quindi si tornerà a votare per il rinnovo del consiglio comunale probabilmente nella prossima primavera.

Salvini aveva dato per scontata la vittoria

leggi anche

Elezioni Regionali, Salvini: "M5s e Renzi cancellati da elettori"

Il leader della Lega Matteo Salvini, dopo la presentazione delle liste aveva già festeggiato l’elezione del sindaco leghista. Lo scorso 23 agosto aveva detto: "Un sindaco pugliese lo abbiamo già eletto ancor prima del confronto elettorale”. Ma le cose a Lesina sono andate diversamente. Alla chiusura definitiva dei seggi, in paese l'affluenza per il referendum si è attestata al 60,52%, quella per le regionali è arrivata al 52,99%. Invece quella per le comunali si è fermata al 49,01%, 58 schede sotto il quorum.

Gli astensionisti esultano

La lista civica a vocazione leghista “Lesina Azzurra” capeggiata dall'ex vice sindaco Primiano Di Mauro non ce l’ha fatta. Esultano gli “astensionisti”, capeggiati dai comitati L'Altra Lesina e No Quorum che non sono stati in grado di presentarsi alle urne ma con una lista ma avevano invitato i cittadini a non ritirare la scheda delle Comunali.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.