Iva, Conte apre a ipotesi abbassamento. Visco: "Serve una visione complessiva"

Politica
©Getty

L'idea è emersa nel corso degli Stati generali ma lo stesso premier ha precisato: "È una misura costosa". L'ipotesi lanciata dal presidente del Consiglio ha scatenato diverse reazioni. Per il governatore della Banca d'Italia, il carico fiscale ha a che fare con l'evasione. Salvini: “Ogni taglio delle tasse avrà il nostro appoggio”. Tajani: “Proposta già finita”. Confcommercio: "Bene l'ipotesi del governo"

L'ipotesi dell'abbassamento dell'Iva, emersa durante gli Stati generali e ventilata dal premier Giuseppe Conte, ha scatenato diverse reazioni politiche e di personalità legate al mondo dell'economia. “Serve una visione complessiva, non imposta per imposta”, è stato il commento del governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco. Il presidente del Consiglio aveva infatti parlato della possibilità di una diminuzione dell'Iva: "Stiamo discutendo in questi giorni, perché ritoccare l'Iva, abbassarla un po' potrebbe dare una spinta alla ripresa dei consumi: è un fatto di fiducia". Il leader della Lega Salvini apre: “Ogni taglio delle tasse avrà il nostro appoggio". Mentre l'esponente di Forza Italia Tajani dice: “Proposta già finita”.

Conte: "Non abbiamo deciso, è una misura costosa"

approfondimento

Stati generali, Conte: "Riduzione Iva è un'ipotesi"

Durante la conferenza stampa a Villa Pamphili Conte ha voluto precisare che al momento si tratta solo di una possibilità ancora da valutare: "È una delle ipotesi che abbiamo discusso, ma non abbiamo deciso anche perché è una misura costosa – ha spiegato Conte - Ma c'è preoccupazione sul fatto che non sia ripartito appieno quel clima di fiducia che fa innescare il circuito dei consumi. È una misura allo studio, questa settimana sarà già decisiva per una prospettiva del genere".

Visco: "Combattere l'evazione"

Per Ignazio Visco, intervenuto online a un evento ai Lincei quello che si dovrà affrontare è "una vecchia storia" ma attuale: il tema della "grande dimensione dell'evasione, dell'illegalità e della criminalità organizzata". Per il governatore della Banca d’Italia è tutto questo che "si trasforma in un carico fiscale molto pesante per chi le tasse le paga". Ma per quanto riguarda la spesa per l’imposta per Visco si tratta di un "livello che più o meno è quello che si attende da un Paese che ha uno stato sociale come il nostro".

Salvini: "Appoggio della Lega", Tajani: "Proposta finita"

leggi anche

Bonomi attacca governo su Cig. Conte: "Carenze strutturali"

Matteo Salvini si è detto favorevole: "Ogni taglio delle tasse avrà l'appoggio della Lega", ha detto oggi a Genova commentando l’ipotesi sul taglio dell’Iva. Scettica invece l’opposizione di Forza Italia: "Non credo che sia un risultato che si possa raggiungere – ha detto Antonio Tajani - mi pare che già i partiti della maggioranza di governo siano schierati contro. Mi pare una proposta già finita". Così anche Mara Carfagna: "Come ogni circo che si rispetti, gli Stati Generali del premier Conte si concludono con il numero a effetto del taglio dell'Iva. Il tentativo di lasciare a bocca aperta gli attoniti spettatori si scontra però con una realtà ben più dura: gli italiani hanno già capito che non possono fidarsi delle promesse di questo governo, infatti molti di loro ancora aspettano bonus e sussidi".

Confcommercio: "Bene l'ipotesi del Governo"

"Bene l'ipotesi del Governo di sostenere consumi e domanda interna attraverso misure di riduzione dell'Iva – ha detto il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli - sarebbe un segnale importante di fiducia che abbiamo sempre auspicato. Che non sia, però, una misura eccessivamente provvisoria". Per Sangalli "consumatori e imprese hanno bisogno di certezze per programmare e realizzare scelte di acquisto e di investimento indispensabili per rilanciare l'economia". E conclude sui dati: "A maggio i consumi sono calati del 30%, le famiglie hanno meno reddito e molte imprese rischiano la chiusura. C'è pochissimo tempo, bisogna passare subito dagli annunci alla concretezza dei risultati. A partire dalla liquidità, che molte imprese non hanno ancora visto, fino ad un piano di rilancio dell'immagine dell'Italia nel mondo".

Politica: I più letti