Accordo tra governo e Regioni: il Fondo sanitario nazionale cresce di 3,5 miliardi di euro

Politica

Lo ha stabilito la conferenza Stato-Regioni riunita oggi, 31 marzo, in videoconferenza. Nel 2020 il Servizio sanitario nazionale sarà finanziato complessivamente per 117,4 miliardi di euro, superando i 114,4 miliardi stanziati l’anno scorso

Nel 2020 il Servizio sanitario nazionale sarà finanziato per 117,4 miliardi di euro, 3 miliardi e mezzo in più rispetto ai 114,47 miliardi dell’anno scorso. È quanto ha ratificato la conferenza Stato-Regioni, riunitasi oggi in videoconferenza dalla sede della Protezione Civile a causa dell’emergenza coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LE GRAFICHE) per prendere atto dell’accordo raggiunto tra governo, Regioni e Province autonome, su proposta del ministro della Salute.

Intesa sulla ripartizione tra Regioni

Nel corso della stessa seduta la conferenza Stato-Regioni ha sancito anche l’intesa sulla proposta del ministero della Salute riguardo il riparto tra le Regioni delle disponibilità finanziarie per il Ssn del 2020. Approvato anche l’accordo sulla ripartizione alle Regioni delle quote vincolate alla realizzazione degli obiettivi del Piano sanitario nazionale e di ripartizione delle quote premiali per l’anno in corso.

Come saranno destinati i fondi

I 117,4 miliardi del Fondo sanitario nazionale 2020 sono così ripartiti: 113 miliardi al fondo indistinto; 1,8 miliardi a quello vincolato e programmato per Regione e Pubblica amministrazione; 629 milioni al fondo vincolato per altri enti; 295 milioni di accantonamento e 1,4 milioni vincolati per regioni legate a interventi adottati per l’emergenza sanitaria e già ripartiti.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24