Lapo Elkann contro Salvini: "Sui migranti è dissolutivo". Il leghista: parole stupefacenti

Politica

Il rampollo degli Agnelli a Palermo per la firma di un'intesa con la Croce Rossa a sostegno dei bambini in difficoltà. Sui migranti accusa: vergognosa l'assenza delle istituzioni a Lampedusa 

"Trovo abbastanza vergognoso che nessuna delle istituzioni fosse presente a Lampedusa per la tragedia di migranti che si è consumata: da italiano mi intristisce, noi paghiamo i politici e loro devono essere presenti". Così Lapo Elkann in occasione della conferenza stampa a Palermo organizzata da Fondazione Laps e Croce Rossa siciliana per la firma di un protocollo di intesa a sostegno dei bambini in difficoltà.

Contro Salvini

E dei politici, Lapo ne ha esplicitamente citato uno, l'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Non mi piace il suo comportamento sul tema dei migranti, perché lo trovo dissolutivo e non costruttivo. Poi, ognuno è libero di avere le proprie opinioni". Pronta la replica del leader leghista: "Dichiarazioni stupefacenti".

"La parola migranti non mi è mai piaciuta:" - ha aggiunto Elkann - "ricordo che quando gli italiani andarono in America eravamo migranti anche noi".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.