Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Conte: "Chiusa la stagione con la Lega". Proseguono i contatti M5s-Pd

Il nodo resta quello della scelta del premier. Proprio il presidente del Consiglio dal G7 spiega: "Non è una questione di persone ma di programmi". Il segretario Zingaretti: "Spero non esista l'ipotesi del doppio forno". E i dem aprono all'ipotesi Fico

Leggi tutto
1 nuovo post
 
"Mi auguro non esista l'ipotesi del doppio forno": così il segretario Pd Nicola Zingaretti commenta la trattativa con il M5S per il governo, dicendosi comunque "ottimista, se c'è rispetto reciproco". Dopo il primo incontro tra Di Maio e Zingaretti il nodo resta quello della scelta del premier. M5s, con Beppe Grillo, preme per il nome di Giuseppe Conte, ma il segretario del Pd replica: serve "un governo di svolta per rimarcare la discontinuità con l'esecutivo giallo-verde". Lo stesso Conte, dal G7 in Francia, ha detto a proposito di un nuovo mandato che "non è una questione di persone ma di programmi". E ha aggiunto che "la stagione con la Lega è chiusa". Intanto Matteo Salvini non molla e su Twitter scrive: "Mai arrendersi". Mentre in serata fonti del Nazareno fanno filtrare il seguente messaggio: "un'ipotesi Fico premier" sarebbe un ottimo punto di partenza.
- di Redazione Sky Tg24

Fonti Pd: Fico? Sarebbe ottimo punto partenza

 
Se il M5s facesse il nome di Roberto Fico sarebbe "un ottimo punto di partenza". Così fonti del Nazareno commentano l'ipotesi che sembra crescere nelle ultime ore e che vedrebbe il presidente della Camera possibile premier di un governo M5s-Pd. L'idea è emersa in un vertice della maggioranza Pd e vedrebbe concordi i renziani. Fonti del Nazareno, interpellate sulla posizione del segretario Zingaretti, affermano: l'ipotesi di Fico emerge "da ambienti M5S, se poi si concretizzasse sarebbe un ottimo punto di partenza".
- di Daniele Troilo

Prosegue la trattativa M5S-Pd, il punto della giornata

 
  
- di Daniele Troilo

Salvini su Twitter: "Mai arrendersi"

 
- di Daniele Troilo

Cerno (Pd): strane questioni su Conte, è simbolo nuova fase

 
"Il presidente Conte non ne fa una questione di persone. Sarebbe abbastanza strano lo facesse il Pd o il M5S sull'uomo che oggi simboleggia più di tutti la fine del governo gialloverde e l'apertura di una nuova fase politica". Lo dice in una nota Tommaso Cerno, senatore del Partito democratico.
- di Daniele Troilo

Pd: oggi focus in vista tavoli programma 

"Oggi pomeriggio nella sede del Partito Democratico riunione della vicesegretaria Paola De Micheli con il coordinatore della segreteria Andrea Martella, il responsabile economia Antonio Misiani e i membri della segreteria Marina Sereni, Peppe Provenzano e Enzo Amendola, con il capo staff Marco Miccoli. Una riunione preparatoria, focalizzata soprattutto sui temi economici, in preparazione dei tavoli di lavoro che domani pomeriggio si svolgeranno al Pd". Lo rende noto l'ufficio stampa Pd. 
- di Redazione Sky TG24

Conte: "Con la Lega esperienza chiusa"

 

- di Redazione Sky TG24

Continuano le trattative Pd-M5S

 

- di Redazione Sky TG24

Fonti Lega: che tristezza Conte passa subito al Pd

"Lo stesso Conte che per un anno ci ha aiutato a fermare i barconi e a chiudere i porti, in una settimana passa dalla Lega al PD? Che tristezza". Cosi' fonti della Lega commentano le parole del premier Conte. 
- di Redazione Sky TG24

Salvini: "Mai arrendersi"

- di Redazione Sky TG24

Berlusconi: preoccupato da spregiudicati tatticismi

"Sono molto preoccupato, come italiano, come leader politico e anche come imprenditore, per la piega assunta dalla crisi di governo". Lo scrive Silvio Berlusconi in una nota, sostenendo che solo Fi offre garanzie. "Ancora una volta le diverse forze politiche e le diverse correnti all'interno dei partiti mettono in atto spregiudicati tatticismi, preoccupate più del proprio destino che del destino degli italiani. Questo significa che i tanti segnali di disaffezione alla politica espressi ad ogni tornata elettorale non vengono compresi né raccolti". 
- di Redazione Sky TG24

Le parole di Conte

 

- di Redazione Sky TG24

Vertice stato maggiore Pd, da Gentiloni a Franceschini

Riunione dello stato maggiore del Pd, a quanto ha potuto constatare l'ANSA, in una casa del centro di Roma. A partecipare al vertice c'erano gli esponenti della mozione della maggioranza interna Dem: Paolo Gentiloni, Dario Franceschini, Marco Minniti, Paola De Micheli, Andrea Orlando, Maurizio Martina, Piero Fassino e Gianni Cuperlo. La riunione e' terminata poco dopo le 18. La riunione, ha spiegato uno dei partecipanti, e' servita "a fare il punto della situazione all'indomani dell'incontro tra Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio".
- di Redazione Sky TG24

Renzi: "Prevalga la responsabilità"

 
- di Redazione Sky TG24

Conte: "Chiusa la stagione con la Lega"

"Non è una questione di persona ma di programmi". Così il presidente del Consiglio dimissionario Conte dal G7 in Francia a proposito di un possibile nuovo governo M5S-Pd. "La stagione con la Lega è chiusa", ha aggiunto.

- di Redazione Sky TG24

Fontana: segnale Dibba, c'è speranza su M5s-Lega

C'è una speranza nella trattativa col Movimento 5 stelle per proseguire al governo insieme? "Penso proprio di sì, però non me ne sto occupando io". Così risponde il ministri Lorenzo Fontana ai cronisti che lo interpellano al suo arrivo a casa di Salvini. L'apertura di Di Battista? "Vuol dire che ha riflettuto e evidentemente ci sono compagni di strada peggiori...". E' un segnale politico? "Senz'altro, ora vedremo cosa accade. Non dipende ovviamente solo da noi", sottolinea Fontana.

- di Redazione Sky TG24

Renzi: tradisce se stesso chi vuole reddito cittadinanza

"Tradisce se stesso chi dice 'mi faccio dare il reddito di cittadinanza e sto tranquillo'. Bisogna rischiare: fare cazzate, errori, ma provarci. Lo dico io che sono cintura nera di cazzate". Lo ha detto Matteo Renzi, chiudendo la scuola 'Meritare l'Italia' con 250 giovani. Renzi prosegue: "Non so chi stia scrivendo il programma di Governo, ma quel programma è già vecchio. Il mondo di oggi cambia molto rapidamente. Voi giovani non abbiate paura di puntare al meglio". L'ex premier ricorda il terremoto del 2016 nel centro Italia. "Sono tre anni che non sono piu' a palazzo Chigi - dice Renzi riferendosi ai ritardi nella ricostruzione - non posso essere responsabile anche di questo".
- di Redazione Sky TG24