Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Scontro su dl sicurezza bis. Conte: criticità segnalate dal Colle. Salvini: quali?

Cdm concluso in tarda serata. Rinviato l'esame del decreto sicurezza bis in attesa di chiarire con il Quirinale le criticità del provvedimento. Anche l'esame del decreto famiglia, previsto nell'Odg, è stato rinviato. GLI AGGIORNAMENTI DI MARTEDì 21 NEL LIVEBLOG

Leggi tutto
1 nuovo post

Partito Pirati: nostro unico programma condiviso da 11 Paesi

 
  
 
- di Redazione Sky TG24

Zingaretti: due Cdm senza senza odg a oari diversi, siamo al grottesco

 
"Il governo sta facendo l'opposto di ciò  che andrebbe fatto. Lavoro, sviluppo, occupazione... Salvini e Di Maio stanno portando il Paese allo sfascio e ne sono talmente tanto  coscienti che si vergognano di dirlo e di assumersi le proprie  responsabilità. Oggi per la prima volta nella storia c'è un Consiglio  dei ministri che si riunisce, senza ordine del giorno, alle 4 e alle  8. Perché non sanno che dirsi, siamo al grottesco e questa è una  vergogna". Lo ha detto il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, al  temine dell'incontro con iscritti e cittadini che hanno partecipato  alla riapertura de circolo Pd, nel quartiere romano di Casal Bruciato.
- di Redazione Sky TG24

Conte: noi non ci fermiamo

 
"Anche stasera abbiamo un Consiglio dei ministri, noi non ci fermiamo": il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha risposto così a una domanda dei giornalisti sulle tensioni tra le forze politiche che compongono il Governo, anche in vista del voto di domenica prossima. Lo ha fatto a Norcia a margine dell'incontro con i sindaci delle aree del sisma. "Siamo al rush finale - ha sottolineato il premier - e la vis polemica è ancora più accesa, ma il Governo continua a lavorare. 
- di Redazione Sky TG24

Dl Sicurezza bis,bozza: norme contro violenza negli stadi

 
Stretta sulla sicurezza delle manifestazioni sportive, anche per contrastare la violenza negli stadi. La prevede il dl Sicurezza bis, secondo l'ultima bozza circolata, in cui si legge che "il questore può disporre il divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive specificamente indicate, nonché a quelli, specificamente indicati, interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro che partecipano o assistono alle manifestazioni medesime, nei confronti di: 
coloro che risultino denunciati per aver preso parte attiva a episodi di violenza su persone o cose in occasione o a causa di manifestazioni sportive, o che nelle medesime circostanze abbiano incitato, inneggiato o indotto alla violenza;
 
coloro che, sulla base di elementi di fatto, risultino avere tenuto, anche all'estero, sia singolarmente che in gruppo, una condotta evidentemente finalizzata alla partecipazione attiva a episodi di violenza, di minaccia o di intimidazione, tali da porre in pericolo la sicurezza pubblica o da creare turbative per l'ordine pubblico",
 
ma anche di "coloro che risultino denunciati o condannati, anche con sentenza non definitiva, nel corso dei cinque anni precedenti".
- di Redazione Sky TG24

Governo: terminata prima parte Cdm, riunione aggiornata alle 20,30

 
Terminata la prima parte del Cdm a palazzo Chigi. La riunione, presieduta dal vicepremier M5s Luigi Di Maio è stata aggiornata alle 20.30. Non erano presenti né il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, né il vicepremier della Lega, Matteo Salvini.
- di Redazione Sky TG24

Dl Sicurezza bis, bozza: fondo da 2 mln per rimpatri clandestini

 
Arriva un fondo ad hoc, al momento di 2 milioni per il 2019, per favorire i rimpatri dei migranti irregolari. E' quanto prevede il dl Sicurezza bis, secondo l'ultima bozza circolate. Il testo prevede di "finanziare interventi di cooperazione mediante sostegno al bilancio generale o settoriale ovvero intese bilaterali, comunque denominate, con finalità premiali per la particolare collaborazione nel settore della riammissione di soggetti irregolari presenti sul territorio nazionale e provenienti da Stati non appartenenti all'Unione Europea".
 
Il fondo "è pari a euro 2 milioni per l'anno 2019, cui si provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento del Fondo speciale
di parte corrente iscritto, ai fini del bilancio triennale 2019 - 2021, nell'ambito del programma "Fondi di riserva e speciali" della missione "Fondi da ripartire" dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2019, allo scopo parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale. La dotazione potrà essere incrementata da una
quota annua non superiore a euro 50 milioni", individuata annualmente "con il decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze ivi previsto, sentito il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale".
- di Redazione Sky TG24

Dl Sicurezza bis, bozza: Viminale può vietare transito e sosta navi

 
Il responsabile del Viminale potrà limitare o vietare il transito e la sosta di navi nel mare italiano per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Lo prevede una norma del Dl Sicurezza bis. L'articolo 2 della bozza, che oggi approda all'esame del Consiglio dei ministri, interviene con modifiche al codice della navigazione: "Il ministro dell'Interno può limitare o vietare il transito e la sosta di navi nel mare territoriale per motivi di ordine e sicurezza pubblica ovvero quando si concretizzano le condizioni - si legge nel testo - limitatamente alle violazioni delle leggi di immigrazione vigenti, di cui all'articolo 19, comma 2, lettera g), della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del Mare, con allegati e atto finale, fatta a Montego Bay il 10 dicembre 1982, ratificata dalla legge 2 dicembre 1994, n. 689. Dei provvedimenti adottati sono informati il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti ed il ministro della Difesa".
- di Redazione Sky TG24

Salvini: dl sicurezza ok oggi o dopo ma priorità sono tasse

 
"Se il decreto sicurezza viene applicato stasera o fra una settimana, vabbé, a me spiace e spero che venga applicato stasera perché non serve a Salvini ma all'Italia", tuttavia "quello che mi sta più a cuore è la riforma fiscale e sulle tasse non transigo". L'ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini.
- di Redazione Sky TG24

Dl Sicurezza bis: bozza, per sbarchi sanzioni fino a 50mila euro

 
Sanzioni fino a 50mila euro per comandante, armatore o proprietario della nave che faccia sbarcare migranti in territorio italiano. Ma anche confisca della nave in caso di reiterazione dello sbarco o se il numero degli stranieri sbarcati è superiore a 100. E' quanto prevede l'ultima bozza del Dl Sicurezza bis.
 
La norma
La norma, contenuta all'articolo 12 del decreto legislativo del 25 luglio 1998, n.286, dopo il comma 6 inserisce il comma 6-bis e prevede: "Salvo che si tratti di naviglio militare o di navi in servizio governativo non commerciale, il comandante della nave, che nel corso della navigazione procede, anche in acque internazionali, ad azioni di soccorso di mezzi adibiti alla navigazione ed utilizzati per il trasporto di migranti, anche mediante il recupero delle persone ovvero il traino del mezzo, è tenuto ad operare nel rispetto della normativa internazionale e delle istruzioni operative emanate dalle autorità responsabili dell'area in cui ha luogo l'operazione di soccorso.
 
Le sanzioni
In caso di inosservanza - si legge ancora nella bozza - ove segua lo sbarco dei migranti in territorio italiano, salvo che il fatto costituisca reato, si applica nei confronti del comandante, dell'armatore e del proprietario della nave la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 10.000 a euro 50.000. In caso di reiterazione commessa con l'utilizzo della medesima nave ovvero qualora il numero degli stranieri sbarcati è superiore a 100, si applica altresì la sanzione accessoria della confisca della nave, procedendo immediatamente a sequestro cautelare". Il testo spiega che "all'irrogazione delle sanzioni, accertate dagli organi addetti al controllo, provvede il prefetto del luogo dove è avvenuto lo sbarco".
- di Redazione Sky TG24

Def, Tria: percorso rapido verso pareggio sarebbe danno per Paese

 
"Con il Def programmiamo un percorso non troppo rapido verso il pareggio di bilancio, non troppo rapido perché sarebbe dannoso per la nostra economia e il nostro Paese ma il percorso c'è". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, intervenendo al Global
Sustainability Forum alla Luiss. 
- di Redazione Sky TG24

Carfagna: 1 miliardo di reddito per famiglie bisognose

 
"Sostenere i bambini più fragili e sfortunati è un dovere e una priorità assoluta", per questo  "avrei voluto che il miliardo residuo dal reddito di cittadinanza fosse usato per queste famiglie, subito". Lo ha detto la vicepresidente della Camera, Mara Carfagna nel suo intervento di fronte ai ragazzi che assistono in Aula a Montecitorio allo spettacolo Processo a Pinocchio, il progetto di Unicef Italia ispirato alla Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.
- di Redazione Sky TG24

Di Maio: io denunciato da ex senatore

"Oggi sono venuto a sapere che sono stato denunciato, assieme agli amici europarlamentari Ignazio Corrao e Tiziana Beghin, da un ex senatore, tale Giorgio Pizzol. Motivo della denuncia? Avere tolto al suddetto senatore, nonché a tanti altri ex politici, i vitalizi, e averli definiti un "un privilegio medioevale rubato ai cittadini". Devo essere sincero, quando ho appreso la notizia, c'è stato un attimo di tristezza. E' triste dover constatare come una parte della vecchia e attuale classe politica di questo Paese sia così ostinatamente arroccata in difesa di privilegi che rappresentano un insulto verso tutti i cittadini". Lo scrive in un post su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio.

 


    

 

- di Redazione Sky TG24

La fase 2 del cambiamento

 
L'appuntamento è domani alle ore 16 al  Tempio di Adriano, a due passi da Palazzo Chigi, sede del governo  italiano. Luigi Di Maio, con tutti i ministri grillini al seguito,  presenterà alla stampa "la fase due del governo del cambiamento". Un appuntamento per fare un 'bilancio' di quanto fatto in questo primo  anno al governo e indicare gli obiettivi da raggiungere nei mesi a  venire.
- di Redazione Sky TG24

 Giorgetti: o si lavora seriamente o a casa

 
"Per stare al governo servono pazienza e moderazione. Noi pazientiamo, sopportiamo ma dal 26 maggio, finita la campagna elettorale, o ci si mette a lavorare seriamente con affiatamento oppure ognuno a casa sua. Senza polemica". Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti a un evento elettorale a Suzzara.
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Salvini: Giorgietti più volte attaccato

 
"Giorgetti è stato più volte attaccato, lo capisco umanamente e politicamente. Quello che mi ha rammaricato sono stati alcuni no delle ultime settimane. Da lunedì speriamo tornino a essere dei sì e speriamo che tutti tornino a respirare". L'ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando le dichiarazioni del sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti.
- di Redazione Sky TG24

 Giorgetti: dire Conte indicato dai 5s non è un'offesa 

 
"Mi sembra una tempesta in un bicchier d'acqua": così il sottosegretario Giancarlo Giorgetti ha replicato alle critiche alla sua intervista alla stampa e in particolare al presidente del Consiglio che mettere in dubbio la sua imparzialità è gravissimo. "Il premier è indicato dai 5 stelle. Non e' mica un'offesa" ha aggiunto spiegando che "non è una cosa negativa". "Il presidente della Repubblica è super partes. Ciascuno di noi - ha sottolineato - rappresenta qualcuno".
- di Redazione Sky TG24

Mattarella: chi detesta la democrazia amplia le fratture


 
 
- di Redazione Sky TG24

Salvini: ho fiducia in Conte, assolutamente

 
Conte ha la sua fiducia? "Sì, assolutamente".  L'ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Discussi con lui sulla Tav ma se non avessi fiducia nel governo non sarei qua".
- di Redazione Sky TG24