Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Tav, scontro M5S-Lega. Salvini: "Vado fino in fondo". Di Maio: "Irresponsabile"

Il premier ammette lo "stallo" sui bandi ma esclude una crisi di governo. Salvini: "Vediamo chi ha la testa più dura tra me e Di Maio". Il ministro del Lavoro: "Minaccia la crisi? Se ne assuma la responsabilità". GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

Leggi tutto
1 nuovo post
Giuseppe Conte ha "forti dubbi" che l'Italia "abbia bisogno" della Tav. (LE TAPPE DI UNA VICENDA LUNGA 20 ANNI). Il presidente del Consiglio si sbilancia per il No: se il cantiere dovesse partire subito, si "batterebbe" contro. Nelle ore più difficili del suo governo, dà ragione all'analisi costi-benefici di Toninelli e chiede alla Francia e alla Ue di ridiscutere l'opera. Il supplemento di indagine fa prendere tempo in vista della scelta finale. Prima però, "entro lunedì", bisogna decidere se dare il via libera o meno ai bandi della società Telt, per non perdere i fondi dell'Ue.
 

M5S-Lega, scontro sui bandi

Su questo, ammette il premier, il governo "è in uno stallo" che deriva dagli "orientamenti contrapposti" di M5s e Lega. Ma lo stallo rischia di trasformarsi in crisi di governo. "Sarebbe assurdo", afferma Conte: non ci sarà. Ma Luigi Di Maio in serata ai parlamentari M5s dice di "non essere disposto a mettere in discussione il No" e che i bandi "vanno sospesi". La Lega ribatte che devono andare avanti. E Salvini si spinge oltre: se i No "diventano troppi", il governo non va avanti. E' la crisi? Se c'è il No alla Tav, "vado fino in fondo", avverte il vicepremier. 
 

Non c'è un accordo finale

"Dateci tempo", è l'appello di Conte all'opinione pubblica che segue lo scontro plateale in atto nel governo. Il confronto è "franco, serrato", ma "non abbiamo litigato", assicura al termine di un vertice lungo oltre cinque ore conclusosi con una fumata nera. Nella prima fase si sono confrontati punto su punto i tecnici in quota M5s e Lega ("Anche io ne ho portato uno", svela Conte). Nella seconda fase c'è stato il confronto politico. In un clima che dai partiti descrivono "assai teso", "surreale", da "pre-crisi". Questa volta si rischia la caduta del governo, si sarebbero detti i leader di M5s e Lega. "Non c'è un accordo finale", recita in mattinata una nota ufficiale.

Pressing di Francia e Ue

Sale intanto il pressing di Francia e Ue sull'Italia per il sì all'opera. “Abbiamo firmato insieme un trattato che prevede la realizzazione di questo tunnel: spero che gli italiani ci diranno domani che lo realizzeranno con noi”, dice la ministra francese dei Trasporti Borne, aggiungendo che l'Ue è pronta a salire dal 40% al 50% del finanziamento del progetto. Sul piede di guerra le imprese del Piemonte: “Sbloccare i bandi o siamo pronti alla mobilitazione”.

- di Daniele Troilo

Tav, Salvini: "Lunedì partono i bandi, no a stop" | Sky TG24

Leggi su Sky Tg24 l’articolo Tav, Salvini: "Lunedì partono i bandi, no a stop" | Sky TG24
- di Redazione Sky Tg24
Di Maio: "Comportamento irresponsabile, si assuma responsabilità di fronte a milioni di italiani"
 
- di Redazione Sky TG24

Di Maio, Salvini minaccia crisi? Si assuma responsabilità

 
 "Abbiamo solo chiesto la sospensione dei bandi per un'opera vecchia di 20 anni, lo abbiamo chiesto perché previsto dal contratto siglato tra M5s e Lega. E cosa fa Salvini? Oltre a forzare una violazione del contratto minaccia pure di far cadere il governo? Se ne assuma le responsabilità di fronte a milioni di italiani. Io questo lo considero un comportamento irresponsabile, proprio mentre siamo in chiusura su due misure fondamentali come il reddito di cittadinanza e quota 100. Dovrà spiegare il suo comportamento anche ai truffati dalle banche". Lo afferma il vicepremier e ministro Luigi Di Maio, in riferimento alle dichiarazioni di Matteo Salvini questa sera nel corso di una trasmissione
televisiva. 
- di Redazione Sky TG24

Salvini: crisi? se vanno fino in fondo ci vado anche io 

 
"Se i 5S con il no al Tav vanno fino in fondo, "ci vado anche io". Cosi' il vicepremier Matteo Salvini ha risposto alla domanda se si aprirà o meno la crisi di governo. "Se qualcuno mi dice che non servono i treni, non serve aiutare gli imprenditori, gli agricoltori e i pendolari e va fino in fondo - ha sottolineato - anche io vado fino in fondo perché l'Italia non può rimanere scollegata dal resto d'Europa". 
- di Redazione Sky TG24

Salvini: "Andiamo avanti a meno che non diventino intoppi"

 
"Non sono per carattere, educazione e  rispetto politico uno che è disposto a fare il ministro spostandosi di qua e là a secondo delle convenienze e dei sondaggi. Io conto di  continuare a fare il ministro con questa formazione a meno che i 'no'  non diventino troppi". Lo dice Matteo Salvini.
- di Redazione Sky TG24

 

Salvini: "Vediamo chi ha la testa più dura"

"Di Maio dice di no" alla Tav? "vediamo chi ha testa più dura". Lo dice Matteo Salvini a Dritto e Rovescio.
 
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Salvini: Italia vada avanti, servono più infrastrutture

 
Oggi "sono andato a Potenza: quattro ore di macchina, quattro ore di treno. Questo mi rende ancora più certo che l'Italia ha bisogno di più infrastrutture, strade e treni. di sbloccare, aprire e scavare. Non si può tornare indietro, bisogna andare avanti". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, intervenendo a 'Dritto e Rovescio'. 
 
- di Redazione Sky TG24
- di Redazione Sky TG24

Toninelli: analisi costi/benefici è inconfutabile

 
"L'analisi costi benefici è inconfutabile". Lo ha detto, secondo quanto trapela, il ministro Danilo Toninelli esponendo i termini del dossier Tav durante l'assemblea congiunta, raccontando i dettagli di un lavoro di istruttoria che il vicepremier, Luigi Di Maio, aveva definito poco prima "eccezionale". Avrebbe aggiunto Toninelli: "Lo stato di avanzamento dei lavori definitivi è zero. La Francia non ha alcuna intenzione di finanziare la sua tratta prima del 2038. Cade quindi la motivazione per finanziare il tunnel di base. Siamo noi col nostro sforzo ad aver finora garantito a Telt che partano i bandi", ha ribadito Toninelli tra gli applausi dell'assemblea.
- di Redazione Sky TG24

Di Maio a M5S: non metterò in discussione "No"

 

"Non sono disposto a mettere in discussione il "No" alla Tav". Lo afferma, a quanto si apprende, il vicepremier Luigi Di Maio parlando all'assemblea dei gruppi congiunti che - si sottolinea - ha risposto con un lungo applauso.
- di Daniele Troilo

Zingaretti: Tav è simbolo immobilismo del governo

 


 
- di Daniele Troilo

Ronzulli: il governo non c'è più

 

"È chiaro che il Governo non c'è più e che le divisioni sono ormai inconciliabili. Abbiamo ascoltato il premier Conte fare una lunghissima premessa a cui però non è seguita alcuna conclusione. Tutto rinviato, come al solito. La sostanza è che ha prevalso la linea grillina, sposata da Conte, di bloccare l'opera. Bisogna porre fine a questi equilibrismi tattici e ridare al Paese un Governo in grado di governare, con un programma condiviso, come quello che ha il centrodestra, non con un contratto raffazzonato come quello gialloverde. Speriamo che cali presto il sipario su questo Governo e torni un po' di serietà e buonsenso". Lo afferma la vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli.
- di Daniele Troilo

Chiamparino: ogni pressione possibile da pro Tav

 

"Di fronte a questa palese incapacità del governo di decidere, eè necessario che tutte le
forze economiche, professionali, sindacali, civiche, che si sono mobilitate in questi mesi per la Tav, esercitino ogni pressione possibile". Così il governatore del Piemonte Sergio  Chiamparino.
- di Daniele Troilo

Tav: assemblea gruppi M5S slitta alle ore 20

- di Daniele Troilo

Di Maio: “Grazie Conte, obiettivo interesse Italia”

 

"Ringrazio il presidente Conte per le parole di responsabilità espresse sul progetto Tav. In ogni passo di questo governo l'obiettivo è uno e sempre uno: l'interesse nazionale". Lo afferma il vicepremier Luigi Di Maio.
- di Daniele Troilo

Conte: "Escludo una crisi di governo"

 


 
 
- di Daniele Troilo