Elezioni Provinciali 2018, tutti i risultati

Politica
Foto d'archivio LaPresse

Consultazioni indirette in 61 Province italiane di 15 regioni a statuto ordinario: sindaci e consiglieri comunali sono stati chiamati a scegliere il nuovo presidente in 47 Province e a rinnovare 27 consigli. A Vibo Valentia e Catanzaro ha vinto centrodestra, a Pisa Pd

Ieri, mercoledì 31 ottobre, si sono tenute le elezioni provinciali 2018. Si è trattato di consultazioni indirette in 61 Province italiane di 15 regioni a statuto ordinario: sindaci e consiglieri comunali sono stati chiamati a scegliere il nuovo presidente in 47 Province e a rinnovare 27 consigli. Ecco i risultati.

A Vibo Valentia vince il candidato del centrodestra Solano

Il nuovo presidente della Provincia di Vibo Valentia è il candidato del centrodestra Salvatore Solano. Sindaco di Stefanaconi, avvocato 39enne, con trascorsi nel Pd, era sostenuto da Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, Movimento nazionale sovranista e dal gruppo "Vibo Unica". Distaccato lo sfidante, Antonino Schinella, in quota Pd, sindaco di Arena: 50.948 voti ponderati contro 37.926. Presidente della Provincia uscente era Andrea Niglia, sindaco di Briatico, Comune sciolto la scorsa primavera per presunte infiltrazioni mafiose. Il nuovo presidente sarà in carica 4 anni. Per i prossimi due anni, invece, eserciteranno la loro funzione istituzionale i neo eletti in Consiglio provinciale: Giuseppe Policaro, Domenico Anello, Giuseppe Roberto Muratore e Maria Rosaria La Grotta, esponenti della lista Rinascita Vibonese; Carmelo Mazza, Antonio Carchedi e Gregorio Profiti, candidati con il Partito Democratico; Antonio Zinnà, presentatosi con Forza Civica; Carmine Mangiardi e Maria Fiorillo, schieratisi con la compagine Civilmente Impegnati.

Vince il centrodestra anche a Catanzaro

Il centrodestra vince in Calabria anche a Catanzaro: Sergio Abramo, che è anche sindaco del capoluogo, è il nuovo presidente della Provincia. Era sostenuto dalle liste "Centrodestra per la Provincia", "Destra civica" e "La Provincia ci lega", espressione di Forza Italia, della Lega e di Fratelli d'Italia. Abramo ha battuto di misura Ernesto Alecci, sindaco di Soverato, candidato del Partito democratico e di "Area civica". I voti ponderati riportati da Abramo sono stati 46.885, mentre Alecci ne ha ottenuti 46.438. Il centrodestra ritorna dopo 4 anni alla guida della Provincia, dopo l'esperienza di Enzo Bruno del Pd.

A Pisa vince Angori, sindaco Pd di Vecchiano

Massimiliano Angori, sindaco Pd di Vecchiano, è invece il nuovo presidente della Provincia di Pisa. Ha superato largamente il sindaco leghista di Pisa, Michele Conti, che nei giorni scorsi aveva ottenuto il sostegno di tutto il centrodestra e, a parole, dei due consiglieri comunali pisani del M5S, che però non hanno votato.

A Rieti vince il centrodestra con il 36enne Calisse

Il nuovo presidente della Provincia di Rieti è Mariano Calisse, 36 anni, sindaco dal 2013 del comune di Borgorose. Candidato per il centrodestra, ha battuto Carmine Rinaldi, sindaco di Fiamignano ed espressione del centrosinistra. Calisse ha preso il 53% delle preferenze, 6 punti in più rispetto al suo sfidante. Il centrodestra reatino torna alla guida della Provincia dopo 23 anni.

A Pescara eletto Antonio Zaffiri, del centrodestra

“Sono profondamente soddisfatto del risultato e della convergenza sulla mia persona”: sono queste le prime parole di Antonio Zaffiri, sindaco di Collecorvino (Pescara) e neoeletto presidente della Provincia di Pescara. Zaffiri era sostenuto da una coalizione di centrodestra composta da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Azione Politica.

Marida Bessi presidente della Provincia di Livorno

La nuova presidente della Provincia di Livorno è Marida Bessi, sindaco di Capraia. Ha ottenuto il 78% delle preferenze, pari a 38.290 voti ponderati. Il suo sfidante, il sindaco di Porto Azzurro Maurizio Papi, ha ottenuto il 22% (10.938 voti ponderati). Bessi succede a Alessandro Franchi, sindaco di Rosignano.

Il centrosinistra si riconferma nella Provincia di Chieti

Il centrosinistra si conferma alla guida della Provincia di Chieti: il presidente uscente Mario Pupillo (Pd), sindaco di Lanciano ed eletto la prima volta nel 2014, ha sconfitto lo sfidante Umberto Di Primio, sindaco di Chieti (Forza Italia). Pupillo ha avuto 44.076 voti ponderati (55,5%), contro i 35.357 (45,5%) di Di Primio. “Sono contento – ha detto Pupillo –. È stata una bella battaglia, leale e sincera”.

Vince il centrodestra anche nella Provincia di Teramo

Il sindaco di Notaresco Diego Di Bonaventura, candidato della compagine di centrodestra, è il nuovo presidente della Provincia di Teramo. Ha battuto, con il 53,87%, Giuseppe D’Alonzo, candidato del centrosinistra che si è fermato al 46,13%.

Il centrosinistra si riconferma nella Provincia di Salerno

Il centrosinistra vince e si riconferma nella Provincia di Salerno. Il nuovo presidente, con oltre il 70% di voti, è Michele Strianese del Partito Democratico. Sindaco di San Valentino Torio, piccolo comune dell'agro sarnese-nocerino, era il candidato sostenuto dalla segreteria provinciale dem e, soprattutto, dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Sconfitto il sindaco di Campagna, Roberto Monaco, civico appoggiato dai partiti del centrodestra, Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia. Strianese subentra al dem Giuseppe Canfora, primo cittadino di Sarno.

Le altre Province

Tra i presidenti eletti nelle altre Province: Rocco Guarino, sindaco di Albano di Lucania, alla guida di Potenza; Nicola Gatta, sindaco di Candela espressione del centrodestra, a Foggia; Manuel Scalzotto (Lega), sindaco di Cologna Veneta, a Verona.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24