Elezioni provinciali 2018: sindaci e consiglieri votano 47 presidenti

8' di lettura

Si tratta di consultazioni indirette che riguardano 61 Province di 15 Regioni a statuto ordinario. A scegliere i nuovi presidenti - e in 14 casi solo i nuovi consigli - sono chiamati gli amministratori locali

Mercoledì 31 ottobre si vota in 61 Province italiane di 15 Regioni a statuto ordinario. In 47 Province si elegge il nuovo presidente, in altre 14, invece, saranno eletti soltanto i consigli. Tra le 47 Province in cui si vota per il presidente sono 13 quelle che si esprimono anche per il rinnovo dei consigli provinciali. Ai seggi sono chiamati sindaci e consiglieri comunali delle amministrazioni coinvolte in questa tornata elettorale, che è diventata indiretta per effetto della riforma Delrio del 2014. Le consultazioni si svolgeranno in un’unica giornata dalle 8 alle 20 presso i seggi allestiti, quasi in tutti i casi, nelle sedi delle stesse Province.

I numeri

Ecco qualche numero: sono più di 700 i candidati in 73 liste per i 328 incarichi di consigliere provinciale nei 27 consigli al voto, 80 i sindaci candidati presidenti per le 47 cariche in palio. Saranno votati da oltre 58.650 tra sindaci e consiglieri comunali chiamati con il loro voto a rappresentare gli oltre 26 milioni e 511mila cittadini dei loro 4.765 Comuni. Sono 16 le Province in cui il candidato alla presidenza è unico, 9 i sindaci di capoluogo di provincia e 7 le sindache in corsa per una poltrona. Tutti i presidenti in corsa, come previsto dalla legge, sono sindaci di uno dei Comuni della Provincia nella quale sono candidati.

Lombardia

In Lombardia si vota per il rinnovo dei presidenti di Provincia e consigli a Bergamo, Sondrio e Varese. Nelle Province di Brescia, Como e Lecco, si elegge solo il nuovo presidente, mentre in quelle di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia si va ai seggi solo per i consigli provinciali. Gli elettori, sindaci e consiglieri comunali chiamati a votare in rappresentanza dei 5 milioni e 931mila cittadini dei loro 1.338 Comuni sono in tutto 15.940. In questa regione, quindi, oltre ai 6 presidenti si voterà per eleggere anche 88 consiglieri provinciali.

I candidati alla presidenza in Lombardia

Bergamo: Fabio Ferla (sindaco Calvenzano); Gianfranco Gafforelli (sindaco Calcinate).
Brescia: Samuele Alghisi (sindaco Manerbio); Giorgio Bontempi (sindaco Agnosine).
Como: Fiorenzo Bongiasca (sindaco di Gravedona); Pierluigi Mascetti (sindaco San Fermo della Battaglia).
Lecco: Claudio Usuelli (sindaco Nibionno).
SondrioElio Moretti (sindaco Teglio).
VareseEmanuele Antonelli (sindaco Busto Arsizio); Stefano Bellaria (sindaco Somma Lombarda).

Piemonte

In Piemonte si rinnovano il presidente di Provincia e del rispettivo consiglio a Cuneo e a Biella, mentre Novara e Verbano Cusio Ossola sono impegnate nell'elezione del solo presidente. Ad Alessandria, Asti e Vercelli si vota invece per il solo consiglio provinciale. Sono 9.998 i sindaci e i consiglieri comunali chiamati al voto in rappresentanza di 2 milioni e 115mila cittadini degli 887 comuni coinvolti. Oltre ai 4 presidenti, dunque, si vota per eleggere anche 54 consiglieri provinciali.

I candidati alla presidenza in Piemonte

BiellaGianluca Foglia Barbisin (sindaco Coggiola).
Cuneo: Federico Borgna (sindaco Cuneo).
NovaraFederico Binatti (sindaco Trecate).
Verbano Cusio OssolaArturo Lancio (sindaco Trasquera); Mariarosa Gnocchi (sindaco Baveno).

Liguria

In Liguria l'unica delle tre Province alle urne è Savona, che vota per il solo rinnovo del presidente. Il candidato unico è Pierangelo Olivieri, sindaco di Calizzano (1.471 abitanti), che sarà votato da 842 tra primi cittadini e consiglieri comunali in rappresentanza dei 279mila abitanti dei 69 Comuni della Provincia.

Veneto

In nessuna Provincia del Veneto si vota per il rinnovo di entrambi gli organi: a Padova, Rovigo, Verona e Vicenza le elezioni riguardano i soli presidenti di Provincia, mentre Treviso sarà impegnata solo nel rinnovo dei 16 componenti del Consiglio provinciale. Sono 6.224 gli elettori, sindaci e consiglieri comunali, chiamati a votare per i quattro presidenti e i consiglieri provinciali in rappresentanza dei 3 milioni e 847mila cittadini dei loro 468 Comuni.

I candidati alla presidenza in Veneto

Padova: Fabio Bui (sindaco Loreggia).
Rovigo: Ivan Dall'Ara (sindaco Ceregnano); Francesco Siviero (sindaco Taglio di Po).
Verona: Arturo Alberti (sindaco Grezzana); Manuel Scalzotto (sindaco Cologna Veneta).
Vicenza: Francesco Rucco (sindaco Vicenza).

Emilia Romagna

In Emilia Romagna si vota per il rinnovo del presidente e del rispettivo consiglio in tutte le Province, tranne Ravenna dove è previsto il rinnovo del solo consiglio provinciale e Forlì Cesena che elegge il solo presidente. Sono 3.915 i sindaci e i consiglieri comunali elettori chiamati a votare in rappresentanza di 3 milioni e 439mila cittadini dei 277 comuni coinvolti. Oltre ai 7 presidenti, dunque, si vota anche per 72 consiglieri provinciali, alla cui elezione concorreranno 16 liste in tutto.

I candidati alla presidenza in Emilia Romagna

Ferrara: Barbara Paron (sindaco Vigarano).
Forlì-Cesena: Gianluca Vincenzi (sindaco Gatteo); Gabriele Antonio Fratto (sindaco Bertinoro).
Modena: Giandomenico Tomei (sindaco Polinago); Sandro Palazzi (sindaco Finale Emilia).
Parma: Diego Rossi (sindaco Borgo Val di Taro).
Piacenza: Patrizia Barbieri (sindaco Piacenza).
Reggio-Emilia: Giorgio Zanni (sindaco Castellarano).
Rimini: Riziero Santi (sindaco Gemmano); Domenica Spinelli (sindaco Coriano).

Toscana

In Toscana, la Provincia di Arezzo vota per eleggere nuovo presidente e nuovo consiglio, a Massa Carrara si va alle urne solo per il consiglio, mentre a Livorno, Pisa, Prato e Siena l'elezione riguarda il solo presidente di provincia. Gli elettori, sindaci e consiglieri comunali chiamati a votare in rappresentanza del milione e 823mila cittadini dei loro 154 Comuni saranno 2.157. Oltre ai 5 presidenti si eleggono in tutto 22 consiglieri provinciali, con 5 liste in campo.

I candidati alla presidenza in Toscana

Arezzo: Silvia Chiassai Martini (sindaco Montevarchi); Ginetta Menchetti (sindaco Civitella in Val di Chiana).
Livorno: Marida Bessi (sindaco Capraia); Maurizio Papi (sindaco Porto Azzurro).
PisaMichele Conti (sindaco Pisa); Massimiliano Angori (sindaco Vecchiano).
PratoFrancesco Puggelli (sindaco Poggio Caiano).
SienaLuigi De Mossi (sindaco Siena); Silvio Franceschelli (sindaco Montalcino).

Marche

Nelle Marche si vota per il rinnovo del solo presidente nelle Province di Ancona, Ascoli Piceno e Pesaro-Urbino, mentre a Fermo e Macerata le elezioni riguardano solo il consiglio provinciale. In tutto sono 2.960 i sindaci e i consiglieri comunali chiamati a votare in rappresentanza di 1 milione e 534mila cittadini dei 236 comuni coinvolti. Oltre ai 3 presidenti, si vota per 22 consiglieri provinciali.

I candidati alla presidenza nelle Marche

Ancona: Luigi Cerioni (sindaco Cupramontana).
Ascoli Piceno: Pasqualino Piunti (sindaco San Benedetto); Sergio Fabiani (sindaco Montegallo).
Pesaro-UrbinoGiuseppe Paolini (sindaco Isola del Piano).

Umbria

In Umbria, le elezioni riguardano la sola Provincia di Perugia, che rinnova il presidente. Due i candidati in lizza, votati da 831 elettori in rappresentanza dei 165mila cittadini dei 59 Comuni della Provincia. I due sindaci amministrano Comuni dai meno di 4.000 abitanti agli oltre 30.000 abitanti.

I candidati alla presidenza in Umbria

Perugia: Luciano Bacchetta (sindaco Città di Castello); Fabrizio Gareggia (sindaco Cannara).

Abruzzo

In Abruzzo, gli amministratori locali scelgono i presidenti delle 3 Province di Chieti, Pescara e Teramo, mentre non è prevista elezione di Consigli provinciali. Sono 2.435 i sindaci e consiglieri Comunali chiamati ai seggi in rappresentanza di un milione di cittadini residenti nei loro 197 Comuni delle Province al voto. I sindaci candidati rappresentano Comuni tra i 1.000 e i 50.000 abitanti. A Chieti candidato anche il sindaco del Comune capoluogo.

I candidati alla presidenza in Abruzzo

Chieti: Mario Pupillo (sindaco Lanciano); Umberto Di Primio (sindaco Chieti).
Pescara: Luciano Di Lorito (sindaco Spoltore); Antonio Zaffiri (sindaco Collecorvino); Vincenzo Catani (sindaco Picciano).
Teramo: Giuseppe D'Alonzo (sindaco di Crognaleto); Diego Di Bonaventura (sindaco Notaresco).

Lazio

Nel Lazio si eleggono i nuovi presidenti delle Province di Frosinone e Rieti. Due per ogni provincia i sindaci candidati, che saranno votati da 1.961 sindaci e consiglieri comunali in rappresentanza dei 650mila cittadini dei 164 Comuni delle due Province. I 4 sindaci candidati amministrano comuni dai meno di 2.000 abitanti agli oltre 20.000 abitanti.

I candidati alla presidenza nel Lazio

Frosinone: Antonio Pompeo (sindaco Ferentino); Tommaso Ciccone (sindaco Pofi).
Rieti: Marino Calisse (sindaco Borgorose); Carmine Rinaldi (sindaco Fiamignano).

Campania

In Campania si vota per eleggere presidente e nuovo consiglio ad Avellino, mentre si va alle urne soltanto per il presidente a Benevento e Salerno. Nella provincia irpina sono chiamati ai seggi 1.394 amministratori di 116 Comuni, in quella sannita hanno diritto di voto in 936. Alle urne a Salerno sono chiamati 1.995 elettori tra sindaci e consiglieri comunali.

I candidati alla presidenza in Campania

Avellino: Michele Vignola (sindaco Solofra); Domenico Biancardi (sindaco Avella).
Benevento: Antonio Di Maria (sindaco Santa Croce del Sannio); Francesco Damiano (sindaco Montesarchio).
Salerno: Michele Strianese (sindaco San Valentino); Roberto Monaco (sindaco Campagna).

Basilicata

Votano soltanto per la presidenza provinciale sia Matera che Potenza, in Basilicata. Alle urne nella città dei sassi sono attesi 404 amministratori locali, mentre a Potenza, dove c’è un solo candidato, gli aventi diritto sono 1.206.

I candidati alla presidenza in Basilicata

MateraFrancesco De Giacomo (sindaco Grottole); Piero Marrese (sindaco Montalbano); Vincenzo Zito (sindaco Montescaglioso).
PotenzaRocco Guarino (sindaco Albano di Lucania).

Puglia

La Puglia elegge i nuovi presidenti nelle province di Foggia, Lecce, Taranto e Brindisi, mentre nella provincia BAT composta da Barletta, Andria e Trani gli amministratori locali sono chiamati a scegliere soltanto i componenti del consiglio.

I candidati alla presidenza in Puglia

Brindisi: Riccardo Rossi (sindaco Brindisi); Pasquale Rizzo (sindaco San Pietro Vernotico).
Foggia: Michele Merla (sindaco San Marco in Lanis); Nicola Gatta (sindaco Candela).
Lecce: Stefano Minerva (sindaco Gallipoli), Gianni Marra (sindaco Squinzano).
TarantoRinaldo Melucci (sindaco Taranto); Giovanni Gugliotti (sindaco Castellaneta).

Calabria

In Calabria urne aperte per eleggere nuovi presidenti e nuovi consigli provinciali sia a Catanzaro che a Vibo Valentia. Sono 868 gli elettori chiamati al voto nel primo caso.

I candidati alla presidenza in Calabria

Catanzaro: Sergio Abramo (sindaco Catanzaro); Ernesto Alecci (sindaco Soverato).
Vibo Valentia: Salvatore Solano (sindaco di Stefanaconi); Antonio Schinella (sindaco di Arena).

Molise

In Molise si vota soltanto per l'elezione dei 10 consiglieri provinciali di Campobasso. Due le liste presentate, mentre ai seggi sono chiamati 968 sindaci e consiglieri comunali in rappresentanza dei 224mila cittadini degli 84 Comuni della Provincia.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"