Legge di bilancio, Di Maio: "Sarà coraggiosa, ma conti in ordine"

Politica

Dopo le rassicurazioni sul reddito di cittadinanza da parte di Salvini, il governo delinea la strategia in un vertice a palazzo Chigi. Il leader M5s assicura: la manovra "ridarà il sorriso agli italiani". Il premier Conte: "Legge nel segno di crescita e stabilità"

Primo confronto nella maggioranza per definire i paletti della manovra economica, nel vertice tra il premier Giuseppe Conte, i suoi due vice Matteo Salvini e Luigi Di Maio, e il ministro dell’Economia Giovanni Tria. Dopo la “concessione” della Lega, che attraverso il suo leader Matteo Salvini ha assicurato che “il reddito di cittadinanza (CHE COSA E') nella manovra ci sarà”, il ministro Tria cerca un’ulteriore mediazione tra le istanze della Lega e del Movimento 5 stelle. "La prossima manovra manterrà i conti in ordine ma sarà coraggiosa: rassicurerà i mercati, ma anche le famiglie che hanno bisogno”, ha detto Di Maio al termine dell’incontro. E Conte assicura: “la nostra sarà una manovra nel segno della crescita nella stabilità". Salvini dice di voler applicare alla prossima legge di bilancio “il modello Aquarius, rispettando quanto promesso agli italiani”, e specifica che la manovra rispetterà “tutti i vincoli, anche quelli eterodiretti”.

Confindustria apre al governo: "Pronti a proposte all'altezza"

Intanto da Confindustria arriva un’apertura al governo: "Se la logica è quella di non eccedere sul deficit, ad avere attenzione al debito pubblico, a puntare sulla crescita e a ridurre i divari, questo governo troverà una Confindustria vicina e pronta a fare proposte all'altezza della nostra industria italiana". Apertura confermata dal presidente Vincenzo Boccia: "Le dichiarazioni di Salvini fanno ben sperare al nostro mondo. Vadano verso una dimensione di grande responsabilità".

Di Maio: “Nostro obiettivo non è sfidare l’Ue”

Il ministro dello Sviluppo economico Di Maio, intanto, ha assicurato sulla tenuta del governo in materia economica: "Non c'è contrapposizione con il ministro Tria, c'è un lavoro di squadra". E a chi gli chiede se la legge manterrà il tetto del 2%, il leader del Movimento 5 stelle risponde: "Faremo una manovra che ridarà il sorriso agli italiani, che manterrà i conti in ordine" e che conterrà “misure espansive”. L'obiettivo, sottolinea Di Maio, "non è sfidare la Ue sui conti”.

Conte: “Riforma della competitività è parte integrante della manovra”

Nei piani del governo, ha spiegato Conte, c’è l’approvazione di “riforme strutturali a favore della competitività del sistema-paese che saranno parte qualificante del Piano nazionale Riforme e, quindi, parte integrante della manovra economica". E sottolinea: "Stiamo approfondendo tutti i dettagli per varare un piano finanziario che tenga i conti in ordine e che consenta al Paese di perseguire un pieno rilancio sul piano economico-sociale”. 

Salvini: “Smonteremo legge Fornero, poi pace fiscale e reddito cittadinanza”

"Il modello Aquarius sarà traslato in materia economica rispettando quanto promesso agli italiani e contando di rimanere al governo tutti e cinque gli anni", ha affermato Salvini, che poi ricorda le intenzioni del governo sui temi economici: "Avvieremo lo smontaggio della legge Fornero", dice dopo aver chiarito in mattinata, prima dell'incontro, di volere "quota 100 da subito per tutti, non solo per equità ma per creare lavoro". Poi, continua il ministro dell'Interno, "la riduzione fiscale e la pace fiscale italiani-Equitalia, il reddito di cittadinanza e la semplificazione burocratica che le imprese aspettano da anni – ha spiegato Salvini-. Stiamo valutando tempi e costi ma credo che il prossimo anno alcuni milioni di Italiani saranno più soddisfatti di quest'anno”, ha concluso il vicepremier.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24