Seggiolini anti-abbandono in auto. Primo “Sì” per la legge Salva Bebè

La festa di Fdi in piazza Montecitorio
3' di lettura

La commissione Trasporti approva testo che prevede l'obbligo di montare i seggiolini salva bebè, con dispositivi acustici che rivelino la presenza del bimbo, a bordo delle auto. Ora Palazzo Madama per ok definitivo. Meloni: “Onore dare nome a legge che salverà bimbi”

Via libera della Camera all'obbligo di montare i seggiolini salva bebè a bordo delle auto. La commissione Trasporti di Montecitorio, infatti, ha approvato la proposta di legge Meloni: prevede l'obbligo di montare, a bordo delle macchine, i seggiolini con dispositivi acustici che rivelino la presenza del bambino. La commissione ha lavorato in sede deliberante (senza necessità di passare dall'Aula) e ha detto sì all’unanimità. Ora il testo dovrà passare al Senato per il varo definitivo e, se ci sarà un altro sì, i seggiolini con l'allarme dovrebbero diventare obbligatori dal 1 gennaio 2019 (COME FUNZIONANO).

Potrebbero arrivare sconti e agevolazioni

La proposta di legge di iniziativa parlamentare rende obbligatoria l'installazione di sensori anti abbandono sui seggiolini auto dei bambini. Un segnale luminoso e uno acustico avviseranno i genitori della presenza del bambino in auto anche quando la macchina si spegne, così da evitare che i bimbi vengano dimenticati dentro l'abitacolo. Nella prossima legge di Bilancio potrebbero essere inseriti anche degli sconti per incentivare l'acquisto dei seggiolini anti-abbandono. Su questo punto c'è un pressing della maggioranza. La commissione Trasporti ha approvato anche un emendamento al testo, di due soli articoli, che apre la porta alla possibilità di prevedere “agevolazioni fiscali, limitate nel tempo”. Il ministro Danilo Toninelli, che aveva inserito questo intervento tra le priorità del suo ministero, aveva auspicato l'introduzione di una detrazione “fino a 200 euro”. L'arrivo dello sconto dipenderà, però, dall'esito dell'interlocuzione tra Mit e ministero dell'Economia sulle risorse.

Codacons: seggiolini siano gratuiti

Il Codacons spinge affinché i seggiolini siano gratuiti. “Negli ultimi 10 anni ben 8 bambini sono deceduti in Italia perché dimenticati in auto, e in tal senso misure per salvaguardare la salute dei minori sono assolutamente positive. Tuttavia quando si introduce un obbligo si devono prevedere anche tutele per le famiglie: per questo chiediamo che i seggiolini siano totalmente gratuiti per i genitori, anche allo scopo di evitare ignobili speculazioni”, ha detto il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Meloni: “Grande onore dare il nome a legge che salverà bambini”

Soddisfatta per l’ok della Camera anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “Sono veramente contenta. È un grande onore per me dare il nome a una legge che salverà i bambini da un fenomeno, quello della distrazione genitoriale, che purtroppo colpisce tutte le società”, ha detto. “Se questa legge riuscirà a salvare anche solo un bambino sarà la mia soddisfazione più grande come parlamentare della Repubblica”, ha aggiunto. E insieme ai deputati del suo partito ha festeggiato in piazza Montecitorio con dei palloncini che formavano la scritta “Salva Bebè”.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"