Seggiolino anti abbandono, ecco come funziona

2' di lettura

Nel nostro Paese, negli ultimi dieci anni otto bimbi sono stati lasciati in auto dai genitori. Ecco il dispositivo che potrebbe evitare queste tragedie

La proposta del ministro dei Trasporti Danilo Toninelli riguardante l'obbligo di dotare tutte le auto che trasportano bimbi piccoli di seggiolini anti-abbandono potrebbe diventare realtà già in autunno. Ma come riesce questo sistema ad avvertire il genitore di aver dimenticato in auto il proprio figlio?

Come funziona il seggiolino  

Il seggiolino anti-abbandono funziona tramite un dispositivo collegato a un sensore, connesso a sua volta tramite Bluetooth allo smartphone del genitore. Quando quest'ultimo scende dalla macchina, chiudendola, la connessione si disattiva e parte automaticamente un messaggio d'allarme verso il suo cellulare. Nel caso in cui questo sia silenziato, il dispositivo invierà dei messaggi d'allarme agli altri dispositivi collegati, presumibilmente quelli di altri familiari del bimbo.

I casi in Italia e nel mondo  

Negli ultimi dieci anni, i casi di questo genere in Italia sono stati otto. In Israele sette solo nel 2016. Negli Stati Uniti, in 20 anni sono stati circa 800 mentre in Francia 27 tra 2007 e 2016. Non esiste un database mondiale di questi episodi, ma diverse sono state le richieste di proposte di legge ad hoc: come confermato dal ministro Toninelli, sembra il momentogiusto per accoglierle.

Data ultima modifica 21 luglio 2018 ore 16:54

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"