M5s: espulso Mura, il deputato velista con record di assenze

Politica
Mura avrebbe affermato: "Il Movimento mi ha ingiustamente abbandonato in mezzo al mare" (Ansa)
LaPresse_AndreaMura

Il coordinatore sardo Mario Puddu ha comunicato su Facebook la decisione di estromettere dal partito il deputato finito al centro delle polemiche per l’assenteismo in Aula

Andrea Mura, il deputato velista al centro delle polemiche degli scorsi giorni per le sue ripetute assenze in aula, è stato espulso dal Movimento 5 Stelle. Lo ha annunciato il coordinatore sardo del M5s, Mario Puddu, che su Facebook ha scritto: "Chi non segue le regole va a casa! Andrea Mura era stato candidato per fare il parlamentare della Repubblica italiana col Movimento 5 Stelle, quindi a patto di seguire delle regole precise: taglio stipendio e impegno costante in Parlamento."

A Roma una sola volta a settimana

Mura, nei giorni scorsi, era stato accusato dal parlamentare di Forza Italia Ugo Cappellacci di essere stato assente da Montecitorio il 97% delle volte. Versione in parte confermata dal diretto interessato che, in un'intervista alla Nuova Sardegna del 23 luglio, aveva dichiarato: "L'attività politica non si svolge solo in Parlamento, si può svolgere anche su una barca. Io l'ho detto fin dall'inizio, anche in campagna elettorale, dichiarando che il mio ruolo, più che quello di parlamentare, sarebbe stato quello di testimonial a difesa degli oceani". Al quotidiano, il velista di fama internazionale (è stato il primo italiano a vincere la storica regata in solitario Route du Rhum) aveva anche dichiarato di recarsi a Roma "un giorno alla settimana, per la commissione Trasporti". A seguito delle polemiche scatenate dall’intervista, i capigruppo M5S di Camera e Senato Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli avevano diffuso una nota in cui scrivevano: "Se il deputato del Movimento 5 Stelle Andrea Mura ritiene di voler continuare a dedicarsi prevalentemente ad altre attività, trascurando il mandato che gli hanno assegnato i cittadini alla Camera, ha una sola via da seguire: quella di presentare le dimissioni da parlamentare".

Mura: "Il Movimento mi ha ingiustamente abbandonato"

Dopo aver registrato la sfiducia formale del Movimento, Mura ha rilasciato alcune dichiarazioni all’Ansa, in cui ha smentito la notizia secondo cui avrebbe il 97% delle assenze, ribattendo: "La mia presenza fino al 19 luglio è pari al 59%, basta vedere i dati ufficiali della Camera dei Deputati". Inoltre, ha continuato il velista, "la stampa mi ha attribuito delle affermazioni false da me mai pronunciate. Ho grande rispetto per l'attività del Parlamento e delle Istituzioni e non mi sognerei mai di dire cose del genere. A fronte di questa tempesta mediatica violentissima, il Movimento mi ha ingiustamente abbandonato in mezzo al mare". Nell’intervista Mura ha chiesto "un confronto con i vertici del Movimento per chiarire presto l'intera vicenda", che però, stando alla decisione comunicata dal coordinatore Mario Puddu, è già costata al parlamentare l’espulsione dal Movimento.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24