Roma dedica via ad Almirante: asse M5S-Fdi. Stop di Raggi

2' di lettura

Il Consiglio comunale aveva dato l'ok a una strada dedicata allo storico segretario del Movimento Sociale. Protesta la Comunità ebraica: “Una vergogna per la storia di questa città”

A Roma non ci sarà nessuna via per Giorgio Almirante. La sindaca Virginia Raggi pone lo stop alla decisione dell'aula che con una inedita maggioranza M5S-Fdi aveva votato una mozione per intitolare una via ad Almirante. Per rimediare ad una decisione inattesa che ha sorpreso la stessa sindaca e che ha visto una sola consigliera pentastellata votare contro, Raggi ha chiesto ai consiglieri  del M5S di preparare una mozione per vietare l'intitolazione di strade ad esponenti del fascismo o persone che si siano esposte con idee antisemite o razziali. Tra questi Almirante storico segretario del Movimento sociale.

Raggi: "Prendo atto della volontà dell'Aula"

Del Resto alla notizia della mozione che impegnava il comune ad intitolare una via ad Almirante la comunità ebraica di Roma aveva subito manifestato profonda contrarietà con parole durissime: "Una vergogna per la storia di questa città: chi ha ricoperto il ruolo di segretario di redazione del Manifesto per la Difesa della Razza, senza mai pentirsene, non merita una via come riconoscimento". La sindaca di Roma Virginia Raggi apprendendo la notizia si era detta "sorpresa", poiché non era in Campidoglio, e poi aveva aggiunto: "Il sindaco prende atto della volontà dell'Aula che è sovrana come il Parlamento". Poi però è arrivato il dietrofront.

Fratelli d'Italia contro il dietrofront

Lo stop della sindaca ha scatenato la reazione di Fratelli d'Italia che annuncia una "azione legale qualora vi siano forzature". Non vorremmo che dietro alla retromarcia della sindaca vi fossero pressioni esterne", dichiara in una nota il capogruppo Fabrizio Ghera. Dopo l'approvazione della mozione, Giorgia Meloni aveva subito parlato di un "risultato storico, Roma renderà finalmente omaggio ad uno degli uomini più importanti nella storia della destra e della politica italiana". Il Pd invece bollava la mozione, contro la quale non aveva votato, "l'ultima vergogna della Raggi". 

Data ultima modifica 15 giugno 2018

Leggi tutto
Prossimo articolo