Amatrice, sciolto consiglio comunale: vicesindaco guida fino a 2019

Politica
amatrice_ansa

Filippo Palombini porterà il Comune alle prossime elezioni. La decisione arriva dopo la decadenza dell'ex primo cittadino, Sergio Pirozzi, eletto al consiglio regionale del Lazio. Domani attesa visita di Conte. Le elezioni amministrative - LIVEBLOG

Sarà il vicesindaco di Amatrice, Filippo Palombini, a guidare il Comune reatino colpito dal sisma, dopo la decadenza dell'ex primo cittadino, Sergio Pirozzi. Lo prevede il testo unico degli enti locali, con Palombini che svolgerà questo ruolo fino alla scadenza naturale del mandato, nel 2019. La decisione arriva dopo lo scioglimento del consiglio comunale, con un decreto del Presidente della Repubblica del 21 maggio scorso. 

Lo scioglimento del consiglio comunale di Amatrice

La procedura di scioglimento era stata avviata, su proposta del ministro dell'Interno, proprio dopo la decadenza dell'ex sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, in seguito alla sua elezione in seno al consiglio regionale del Lazio, carica che risulta incompatibile con quella di sindaco. Il decreto era stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 6 giugno.

L'11 giugno Conte nelle zone terremotate del Centro Italia

Intanto, le zone terremotate del Centro Italia aspettano la visita del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. L’11 giugno il premier è atteso nel Lazio, alle 11,45 ad Amatrice e alle 13,40 a Accumoli, in provincia di Rieti. Si sposterà poi nelle Marche, dove, alle 14,50, visiterà Arquata del Tronto (Ascoli Piceno).

Politica: I più letti