Elezioni comunali in Lombardia: in bilico Brescia e Sondrio

Politica
urna_elezioni_ansa

Nella regione sono 103 i comuni al voto, 12 dei quali con una popolazione oltre i 15mila abitanti, soglia che farebbe scattare un eventuale ballottaggio. Occhi puntati anche su Cinisello Balsamo dove il Pd si è spaccato AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Sono 103 i Comuni in cui domenica 10 giugno circa 865mila lombardi dovranno scegliere il nuovo sindaco (AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE). L'eventuale turno di ballottaggio nei 12 Comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti è invece previsto per il 24 giugno. Due i capoluoghi di provincia alle urne: Brescia e Sondrio.

Brescia, Pd tenta la conferma

A Brescia, il Pd punta a rieleggere il sindaco uscente Emilio Del Bono, 52 anni. Nel giugno 2013 - sostenuto da una coalizione composta da Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà e liste civiche - vinse al ballottaggio con il 56,53% contro il suo predecessore Adriano Paroli. Il centrodestra unito, con Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia (oltre a Udc e alcune civiche), schiera Paola Vilardi. Avvocato, 54 anni, ha un lungo curriculum nelle istituzioni cittadine: è stata consigliere comunale, presidente del Consiglio provinciale e poi assessore comunale all'Urbanistica. Per Palazzo della Loggia sono in corsa altri sei candidati: Guido Ghidini per il Movimento Cinque Stelle, Laura Castagna per la lista "Brescia italiana azione sociale Forza Nuova", Leonardo Peli per la lista "Il Bigio Pro Brixia", Alberto Marino per Potere al Popolo, Lamberto Lombardi per il Partito comunista italiano e Davide de Cesare per CasaPound.

La corsa per Sondrio

A Sondrio il sindaco uscente del Pd, Alcide Molteni, non si ricandida. Il centrosinistra tenta comunque di mantenere la guida del Comune schierando Nicola Giugni, sostenuto da una coalizione formata da Partito democratico, Sinistra per Sondrio, Sondrio Democratica e Sondrio 2020, Sondrio Città Ideale. Il candidato sindaco è figlio del socialista Gino Giugni, autore dello Statuto dei lavoratori. Il centrodestra schiera Marco Scaramellini (Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, Sondrio Viva, Sondrio Liberale e Popolari Retici). In corsa altri due candidati: il civico Fiorello Provera (Provera per Sondrio, ex leghista) e Marco Ponteri per Movimento 5 Stelle.

Cinisello Balsamo e Bresso

Nel Milanese, la sfida più significativa è quella di Cinisello Balsamo, ormai una delle poche roccheforti rosse rimaste dopo la caduta di Sesto San Giovanni. Nella cittadina alle porte del capoluogo lombardo, il Pd si è spaccato attorno alla ricandidatura della sindaca democratica uscente Siria Trezzi. I fuoriusciti si sono autosospesi, sostenendo la corsa dell'ex segretario del partito Luigi Marsiglia. Il centrodestra unito punta invece alla poltrona di primo cittadino con il capogruppo della Lega Giacomo Ghilardi (sostenuto anche da liste civiche) e appoggiato apertamente anche da Matteo Salvini. Il Movimento 5 stelle candida Maurizio Zinesi. Sempre nel Milanese, a Bresso, si ripresenta il sindaco democratico Ugo Vecchiarelli: dovrà vedersela con Simone Cairo per il centrodestra e Adriano Longo dei 5 Stelle.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24