Covid Sicilia, 1.047 casi su oltre 6mila tamponi

Sicilia
©Ansa

Negli ospedali i ricoveri sono 1321, mentre i ricoveri in regime ordinario sono 1137. In terapia intensiva i ricoveri sono 184. I guariti sono 380

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Il Comune di Capizzi, in provincia di Messina, dalle 14 di oggi sarà "zona rossa" per 10 giorni. Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Sono 1047 i nuovi positivi al Coronavirus in Sicilia su 6.319 tamponi processati. Le vittime sono state 26 nelle ultime 24 ore. 

Una dottoressa dell'ospedale Umberto I di Siracusa che era stata vaccinata sei giorni fa a Palermo è risultata positiva al coronavirus. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:13 - Negli ospedali Villa Sofia e Cervello 810 vaccinati

All'azienda "Ospedali Riuniti Villa Sofia- Cervello" di Palermo, dallo scorso 31 dicembre ad oggi, sono già, complessivamente, 810 gli operatori sanitari vaccinati, di cui 534 ieri, 252 oggi e 24 il 31 dicembre scorso. "Un segnale che emoziona - commenta Ilaria Dilena referente delle vaccinazioni dell'AOOR Villa Sofia - Cervello e direttore medico dei presidi - che lascia intravedere speranze di vittoria contro un virus letale che ha stravolto le nostre vite e che ha messo a dura prova la sanità, ma che oggi possiamo vincere". "Entro martedì, secondo il calendario previsto, - spiega - già metà dei dipendenti della nostra azienda risulterà vaccinato, esaurendo così il primo carico di vaccini (di circa 1170 dosi) come da indicazioni dall'assessore alla Salute".

17:15 - In Sicilia 1.047 casi su oltre 6mila tamponi

Sono 1047 i nuovi positivi al Coronavirus in Sicilia su 6.319 tamponi processati. Le vittime sono state 26 nelle ultime 24 ore. I positivi sono 35.591 con un aumento di 641 casi. Negli ospedali i ricoveri sono 1321, in più rispetto a ieri, mentre i ricoveri in regime ordinario sono 1137, 47 in più rispetto a ieri. In terapia intensiva i ricoveri sono 184, 2 in meno rispetto a ieri. I guariti sono 380. La distribuzione nelle province vede a Catania 301 nuovi casi, a Palermo 297, a Messina 189, a Ragusa 53, a Trapani 46, a Siracusa 16, a Caltanissetta 87, a Agrigento 55, a Enna 3.

14:50 - Vaccini: Fp Cgil Sicilia, trasparenza in criteri somministrazione

"Quanto sta accadendo non è accettabile. Occorre muoversi ed agire in ossequio a quelle che sono le rigide indicazioni ministeriali". Fp Cgil Sicilia prende posizione attraverso una nota indirizzata all'assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza sulle polemiche sollevate sulla somministrazione dei vaccini in Sicilia. "Lo abbiamo fatto spinti dal dovere morale e sindacale rispetto ad un tema di eccezionale rilevanza socio-sanitaria - affermano il segretario generale, Gaetano Agliozzo, e il responsabile regionale dei medici, Mimmo Mirabile - siamo tempestati da segnalazioni, connotate da disagio e malumore, di numerosi operatori della sanità siciliana in merito alle dinamiche che stanno caratterizzando la conduzione della campagna vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19". "Già alcune perplessità, a parte qualche gesto simbolico, erano sorte in occasione del V- day - sottolineano Agliozzo e Mirabile - ma via via il quadro complessivo ha subito un'evoluzione che non può trovarci assolutamente concordi. Nei giorni a seguire, infatti, anzichè concentrare, esclusivamente, le risorse sulla protezione del personale dedicato a fronteggiare l'emergenza pandemica e sui soggetti più fragili (operatori sanitari e sociosanitari del personale ed ospiti dei presidi residenziali per anziani) in diverse aziende ci viene segnalata l'effettuazione di numerose vaccinazioni a personale che non sta in prima linea e che sicuramente non è il più esposto al contagio". "Quello che sta avvenendo non è tollerabile. - concludono - Riteniamo debbano essere applicate le indicazioni ministeriali secondo rigidi protocolli di priorità e trasparenza".

14:45 - Vaccini: Ordine medici di Palermo, serve una migliore pianificazione

"Bene calendarizzare la vaccinazione anti-Covid. Bene accelerare la profilassi, ma serve una migliore pianificazione dei criteri di somministrazione. C'è la necessità e l'urgenza di vaccinare tutti i medici e chi lavora nella sanità a strettissimo contatto con i cittadini e i pazienti, ma in questo momento ogni polemica su possibili 'scavalchi' per ricevere il vaccino senza averne la priorità è davvero sterile, come fuori luogo è la caccia al 'furbetto' di turno". Lo dice il presidente dell'Ordine dei medici di Palermo Toti Amato, componente del direttivo Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini). "Certo è - ha aggiunto Amato - che non si può procedere in ordine sparso, con il passa parola o utilizzando liste appese alle porte che creano inevitabilmente assembramenti e attese snervanti. Questo vale a livello provinciale e distrettuale. Serve una programmazione strategica regionale che stabilisca le stesse modalità e criteri di somministrazione in tutte le province siciliane, così come bisogna intervenire all'interno dei comuni, ragionando sulla possibilità di vaccinare i medici e gli altri professionisti nel distretto sanitario di appartenenza". 

12:35 - A Siracusa positivo un medico vaccinato 6 giorni fa

Una dottoressa dell'ospedale Umberto I di Siracusa che era stata vaccinata sei giorni fa a Palermo è risultata positiva al coronavirus. Secondo quanto confermato dall'Azienda sanitaria provinciale, era stata una delle prime ad essere sottoposta al vaccino e ieri è stata ricoverata.

11:55 - Vaccino somministrato ai sanitari del Bonino-Pulejo di Messina

Somministrazione di vaccini per la lotta al Covid-19 anche all'Irccs "Bonino - Pulejo" di Messina. In questa prima fase, a beneficiarne sono stati 12 operatori sanitari impegnati in prima linea nei reparti di rianimazione e pronto soccorso. Ieri si è proseguito con la somministrazione di ulteriori 30 dosi e domani ne saranno fatte altre 50. Il numero delle adesioni volontarie è destinato ad aumentare e sarà esteso a tutto il personale secondo una precisa calendarizzazione. Le inoculazioni avvengono nelle sede storica del nosocomio di contrada Casazza, dove opera un team di collaboratori della ricerca che fa parte del Laboratorio di Neurobiologia molecolare. "Stiamo lavorando senza sosta - dicono il direttore generale Vincenzo Barone e il direttore scientifico Placido Bramanti -. Le adesioni aumentano e questo indica una forte presa di coscienza, la strada da seguire è quella giusta".

11:15 - Proseguono somministrazioni all'Asp Siracusa

Proseguono le operazioni di somministrazione del vaccino del personale sanitario dell'Asp di Siracusa. All'ospedale Umberto I in 48 ore è già stata vaccinata, compatibilmente con il quantitativo di dosi consegnate, una buona percentuale di medici e infermieri del Covid Center, del pronto soccorso, della rianimazione e di altri reparti ospedalieri, soprattutto dell'area di emergenza, 118 e Usca. Anche gli ospedali di Lentini, Avola, Noto ed Augusta hanno ricevuto le dosi assegnate, che sono state trasferite dal centro trasfusionale dell'ospedale Umberto I di Siracusa scortate dalla polizia. Le sedute di vaccinazione sono in corso, così come la programmazione anche per il personale sanitario dei distretti e per gli operatori e gli ospiti delle strutture sanitarie residenziali. Le sedute vaccinali proseguiranno anche oggi e nei prossimi giorni, secondo la tempistica di consegna delle dosi programmata dall'Assessorato regionale della Salute per il territorio siracusano, con l'obiettivo di offrire nel più breve tempo possibile la vaccinazione a tutto il personale e proseguire con le altre categorie come da programmazione nazionale e regionale. La direzione strategica aziendale ha predisposto postazioni fisse in tutti gli ospedali della provincia e dalla prossima settimana sarà disponibile anche una autoemoteca per garantire una completa copertura territoriale.

10:24 - Ieri 4.438 somministrazioni di vaccino in Sicilia

In Sicilia, ieri, sono stati complessivamente somministrati 4.438 vaccini anti Covid su altrettanti cittadini rientranti nel target previsto dal piano nazionale. Dall'avvio della campagna, nell'Isola sono stati effettuati circa settemila vaccini.

8:21 - Da oggi il comune di Capizzi diventa zona rossa

Il Comune di Capizzi, in provincia di Messina, dalle 14 di oggi sarà "zona rossa" per 10 giorni. Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Il provvedimento, preso d'intesa con l'assessore alla Salute Ruggero Razza, vista la relazione dell'Asp e sentito il sindaco, serve a salvaguardare la salute pubblica e contrastare la diffusione del Coronavirus. Le misure restrittive resteranno in vigore fino alla mezzanotte di mercoledì 13 gennaio. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.