Covid, in Sicilia 1.084 nuovi casi su 8.497 tamponi

Sicilia

In terapia intensiva ci sono 166 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 1.085. In isolamento domiciliare 32.136 persone

Il link al nuovo liveblog con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

Sono 1.084 i nuovi casi di coronavirus accertati in Sicilia in 24 ore, a fronte di 8.497 tamponi processati. 

Ieri, alcuni commercianti di Vittoria hanno citato per danni Regione Sicilia dopo l'istituzione della 'zona rossa' sul territorio tra novembre e dicembre. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE - GRAFICHE)

19:14 - Ventotto multati a Palermo per assembramento

Sono 28 le persone multate ieri a Palermo per il mancato rispetto delle norme anti-Covid, tra questi un negozio chiuso per cinque giorni. Sono i dati dei controlli delle forze dell'ordine coordinate dalla prefettura di Palermo. Controllate 1704 persone e 348 attività commerciali. Le persone multate da novembre ad oggi sono 7.530 e 23 quelle denunciate, su oltre 88 mila controlli. Su 23.540 esercizi commerciali ne sono stati multati 53, 19 quelli chiusi per 5 giorni.

17:24 - Vaccinati sei rappresentanti studenti Università Catania

Sei rappresentanti degli studenti negli organi collegiali dell'Università di Catania sono stati tra i primi studenti in Sicilia ad essere stati vaccinati contro il Covid-19. Lo rende noto l'Ateneo. Stamattina i consiglieri d'amministrazione Maurizio Anicito e Alessio Losi e i senatori accademici Francesco Di Paola, Alessandro Guastella, Federico Mertoli e Giuseppe Sotera sono stati sottoposti alla vaccinazione al Centro Anti-Sars- CoV 2 del Policlinico "Paolo Giaccone" di Palermo.

17:00 - In Sicilia 1.084 nuovi casi su 8.497 tamponi

Sono 1084 i nuovi positivi al Coronavirus in Sicilia su 8.497 tamponi processati. Le vittime sono 29 nelle ultime 24 ore che portano i morti a 2.381 dall'inizio della pandemia. I positivi sono 33.387 con una diminuzione di 22 attuali positivi. Negli ospedali i ricoveri sono 1251, 11 in meno rispetto a ieri, mentre i ricoveri in regime ordinario sono 1085, 8 in meno rispetto a ieri, in terapia intensiva sono 166, 3 in meno rispetto a ieri. I guariti sono 1077. La distribuzione nelle province vede in testa Palermo con 292 seguita da Catania con 251, Messina con 232, Siracusa 98, Trapani 76, Caltanissetta 57, Ragusa 46, Enna 20, Agrigento 1.

15:14 - Palermo, Asp rifiuta fatture medici e infermieri drive-in

Medici e infermieri che lavorano a partita Iva nei drive-in a Palermo e in provincia per la processione dei tamponi rapidi non hanno ancora ricevuto il pagamento delle prestazioni di novembre. Alcuni di loro, riferiscono all'ANSA, che le fatture elettroniche trasmesse all'Asp vengono "rifiutate" dal sistema e che alla richiesta di informazioni la riposta è stata che i pagamenti non sarebbero effettuati per motivi amministrativi. La retribuzione di questo personale è legata al numero di ore lavorate e di tamponi processati. Si tratta di medici e infermieri impegnati nei drive-in permanenti di aeroporto e Fiera del Mediterraneo e in quelli saltuari allestiti nelle cittadine della provincia. 

13:03 - Sindaco Messina: “Orgoglioso dei miei concittadini”

"L'aspetto che mi ha reso più orgoglioso quest'anno è stato il comportamento dei messinesi durante la prima fase del lockdown del Covid, perchè abbiamo dimostrato di essere una comunità unità, abbiamo avuto un senso di rispetto che ci ha contraddistinto rispetto anche alle altre città". Lo ha detto stamani durante la conferenza di fine anno e il saluto con i giornalisti il sindaco di Messina Cateno De Luca. "Nella fase seguente della pandemia - ha proseguito - si è registrata purtroppo l'assenza dell'Asp con varie disfunzioni che ci hanno fatto tribolare e mi ha fatto costretto a prendere posizioni forti e ferme contro l'attuale direttore generale dell'Azienda che si è dimostrato incapace del ruolo ed ha gettato la città di Messina in una situazione di disastro organizzativo del quale stiamo pagando le conseguenze". "Da Marzo in poi - ha concluso - per la pandemia abbiamo dovuto rallentare l'azione amministrativa ma nonostante tutto abbiamo raggiunto un grande risanamento economico finanziario ed è partita ufficialmente l'istruttoria del ministero degli interni sul nostro piano di equilibrio. Siamo la prima città d'Italia per capacità di spesa per il Pon metro”.

11:28 - Ditte pubblicitarie donano insegne ai ristoratori

Alcune ditte aderenti all'associazione aziende italiane cartelli e arredi pubblicitari hanno donato cartelli pubblicitari - ma anche spazi sul web e spot radiofonici - a esercenti siciliani della ristorazione che offrono il servizio di asporto e domicilio durante le feste natalizie. "Se tutti si scordano di noi, noi non ci siamo dimenticati degli altri", dice Angela Pirrone, direttrice generale di Aicap. All'iniziativa, patrocinata anche da Fipe-Confcommercio Sicilia - hanno aderito una quindicina di aziende da ogni provincia della Sicilia che hanno donato alcuni "Abbiamo scelto questa categoria - spiega Pirrone - perché da gennaio 2021 condivideremo con loro il problema del canone unico introdotto dalla legge di Bilancio 2020. Un'imposta patrimoniale che accorperà le entrate dei Comuni sull'occupazione del suolo pubblico e quelle relative all'affissione di messaggi pubblicitari". "I ristoratori hanno già condiviso con noi anche le difficoltà nel periodo del lockdown e delle aperture a intermittenza. Anche se - sottolinea la direttrice di Aicap - la situazione del nostro settore è stata aggravata dall'esclusione da tutti i decreti Ristoro e perfino dal bonus pubblicità". Dal 21 dicembre e fino al 3 gennaio, i cartelli pubblicitari offerti dalle diverse imprese ospitano la pubblicità di due ristoranti, pub o bar per provincia che effettuano servizi di take away o delivery. 

10:32 - Alle Eolie non ci sono positivi

Nelle isole Eolie non ci sono più casi di positivi al covid. Dopo i nuovi tamponi i circa trenta isolani che erano in quarantena sono risultati negativi. Il sindaco di Liapri Marco Giorgianni dice:"Alla luce dei risultati degli ultimi tamponipossiamo confermare che nel nostro territorio non si registra alcun positivo al Covid. Anche chi era risultato positivo e sottoposto alla quarantena conseguente risulta negativizzato. Una ottima notizia a conclusione di un anno impegnativo o complicato, ma oltre a sperare che questo sia anche un auspicio per il nuovo anno, rinnovo la raccomandazione a tutti di agire con la massima prudenza e buon senso, perché non basta la speranza del ritorno alla normalità, servono anche i comportamenti più adeguati perché ciò avvenga”.

10:30 - Ordine infermieri dona visiere ad associazioni

L'ordine degli infermieri di Palermo ha consegnato numerose visiere all'Asp di Palermo e a Samot, Samo, Osa, Sisifo e alla Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. "Abbiamo voluto dare - ha commentato il presidente dell'ordine Nino Amato - un segnale concreto di collaborazione con importanti realtà sanitarie e socio assistenziali della città. Le visiere serviranno agli operatori come ulteriore protezione dal rischio del contagio da Covid19, nella consapevolezza che la prevenzione è oggi la prima arma per combattere il virus, in attesa che la campagna vaccinale si estenda in maniera più ampia”.

7:15 - In Sicilia 995 nuovi positivi su 8.807 tamponi

Sono 995 i nuovi positivi al Covid in Sicilia su 8.807 tamponi processati. Le vittime sono 26 nelle ultime 24 ore e portano i morti a 2.352 dall'inizio della pandemia. I positivi sono 33.409 con un aumento di 163. Negli ospedali i ricoveri sono 1262, 23 in più rispetto a ieri: in regime ordinario 1093 (+29) e 169 (-6) in terapia intensiva. I guariti sono 806. La distribuzione nelle province vede Catania con 185 nuovi positivi, Palermo 225, Messina 287, Ragusa 33, Trapani 105, Siracusa 42, Caltanissetta 57, Agrigento 26, Enna 35.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.