Covid Sicilia, 808 nuovi casi su 7.094 tamponi.

Sicilia

Sul fronte della distribuzione fra province nell'isola Catania 328 nuovi casi, Palermo con 151 e da Messina con 83, Agrigento 74, Siracusa 52, Ragusa 35, Caltanissetta 33, Trapani 25, Enna 13

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 808 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 7.094 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 198 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 1.226.

Una cittadina di Modica, conosciuta per il suo ruolo di ex presidente dell'associazione antiracket locale, ha scritto al presidente della Regione, Nello Musumeci, all'assessore regionale alla salute, Ruggero Razza, al sindaco di Modica, Ignazio Abbate e al direttore generale dell'Asp, Angelo Aliquo' per raccontare quanto sarebbe avvenuto in una casa di riposo di Modica, dove la richiesta di tamponi per gli ospiti si è rivelata una vera e propria odissea.

Saranno circa 2.500 le persone che arriveranno in Sicilia in aereo per le festività natalizie. La stima è stata fornita dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a Rai News 24. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:59 - Non indossano la mascherina, 45 multati a Palermo

Sono 45 le persone multate ieri a Palermo per il mancato rispetto delle norme anticovid. Due commercianti sono multati e un negozio è stato chiuso per cinque giorni. Sono i numeri dei controlli effettuati da carabinieri, polizia, guardia di finanza e polizia municipale coordinati dalla prefettura. Controllate oltre circa 1.360 persone e 316 attività commerciali. Le persone multate da novembre ad oggi sono circa 7 mila e 100 e 20 quelle denunciate, su oltre 65 mila controlli. Su 12.500 esercizi commerciali ne sono stati multati 40, 16 quelli chiusi per 5 giorni.

18:57 – A Palermo 39 positivi su 2.286 tamponi rapidi

Sono complessivamente 2.286 i tamponi rapidi effettuati a Palermo e 39 i positivi nella prima giornata in cui è entrata in vigore l'ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, che punta a contrastare la diffusione del Covid-19 in un periodo caratterizzato dall'incremento della mobilità legato alle vacanze di Natale. A Palermo sono 4 i punti screening allestiti dal direttore generale dell'Asp Daniela Faraopni e dal commissario per l'emergenza Covid Renato Costa: aeroporto, Fiera del Mediterraneo ed i porti di Palermo e Termini Imerese. Al "Falcone e Borsellino" i tempi di attesa per effettuare il tampone rapido sono mediamente di 10 minuti, ma anziani, famiglie con bambini neonati e disabili in sedia a rotelle hanno la precedenza. Alle 16 all'aeroporto 'Falcone Borsellino' su 800 tamponi zero positivi, al porto di Palermo su 380 tamponi zero positivi, al porto di Termini Imerese su 86 tamponi zero 0 positivi. Infine, alla Fiera del Mediterraneo su 1.020 tamponi effettuati 39 positivi. Coloro i quali risultano positivi al tampone rapido, vengono sottoposti nella stessa sede al "molecolare" nel rispetto dei protocolli diagnostici. Per consentire anche agli utenti della provincia di usufruire dell'attività di screening, sono in funzione altri tre "punti" periferici attivi ogni giorno dalle 8 alle 12: ospedale "Madonna dell'Alto" di Petralia Sottana; ospedale di Partinico e poliambulatorio di Lercara Friddi.

18:01 - formazione degli uffici straordinari per la gestione dell'emergenza

La Regione Siciliana con delibera di giunta dello scorso 27 novembre ha previsto la formazione degli uffici straordinari per la gestione dell'emergenza territoriale da Coivd19 nelle aziende sanitarie provinciali metropolitane di Palermo, Catania e Messina. Sono stati incaricati i commissari Renato Costa per Palermo Pino Liberti per Catania e Carmelo Criscelli per Messina di costituire l'ufficio straordinario composto da due giornalisti professionisti, 20 assistenti informatici, 30 amministrativi, 10 operatori di call center, 50 infermieri, 12 tecnici della prevenzione, 10 psicologi. Per le tre strutture commissariali, "alla luce peraltro del significativo accrescimento del carico di lavoro", l'assessore Razza ha indicato “l'omogeneizzazione delle attività e dei compiti assegnati”, ma soprattutto “un potenziamento adeguato e proporzionato al bacino d'utenza”.

16:02 - Musumeci: “Circa 2.500 gli arrivi in aereo previsti in Sicilia”

Saranno circa 2.500 le persone che arriveranno in Sicilia in aereo per le festività natalizie. La stima è stata fornita dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a Rai News 24. Musumeci, che oggi si è recato all’aeroporto di Fontanarosa, dove ha constatato un andamento “ordinato” del flusso di viaggiatori e dei controlli, ha affermato: “Oggi sarà fatta una prima verifica sui numeri, poi un'altra tra tre-quattro giorni. Chi arriva dovrà autocertificarsi. Decine di medici sono ai loro posti”. Il governatore ha poi aggiunto: "La stessa cosa sta accadendo all’aeroporto di Palermo".

15:47 - Catania, oltre 2mila iscritti a webinar su vaccini

Sono oltre duemila gli iscritti al webinar di attività didattica dal titolo "Vaccini e vaccini: sconfiggeranno il Covid-19?" che si terrà domani, dalle 10 alle 14 in streaming, su iniziativa dell'associazione universitaria Arcadia, in collaborazione con SaniLab e FarmaMentis e il Biometec - Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche dell'Università di Catania. Ad organizzare e coordinare il seminario il professore Filippo Drago, direttore dell'unità di farmacologia clinica e farmacovigilanza del policlinico di Catania e lo studente Alessandro Guastella, senatore accademico e responsabile dell'area medica di Arcadia. "L'iniziativa si svolge in un momento particolare della pandemia - spiega il professore Drago - cioè il prossimo arrivo del primo vaccino contro il Covid-19. Per questo motivo, bisogna informare gli studenti dell'area medica delle caratteristiche di questo straordinario strumento di prevenzione della malattia causata dal coronavirus. Non sarà dedicata solo alla descrizione delle modalità con cui vengono sviluppati i vaccini, ma anche alle procedure regolatorie che assicurano la corretta esecuzione degli studi clinici e il loro valore clinico e il profilo di sicurezza e tollerabilità di questi farmaci". Le iscrizioni sono monitorate con un modulo di adesione google. Tra gli iscritti, gli studenti del corso di laurea in medicina e chirurgia, scienze infermieristiche e farmacia. Ma non solo, sono numerose anche le richieste di partecipazione da parte di un pubblico eterogeneo, interessato ad avere informazioni più precise sull'imminente campagna di vaccinazione anti Covid. Interverranno: il professore Filippo Drago, a seguire l'infettivologo Stefano Vella, professore dell'università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, Lucia Gozzo, assegnista universitaria del Biometec, e Claudia Minore, dirigente farmacista del Centro regionale di Farmacovigilanza dell'assessorato regionale di Palermo. Il seminario verrà trasmesso in diretta live sulla pagina facebook di Aracadia, SaniLab e Biometec.

15:25 - Musumeci: “Stop gioco dei colori ora orientamento omogeneo”

"Sono convinto che questo gioco dei colori abbia determinato conflitti, amarezze e incomprensioni: i primi a non capirne nulla sono i cittadini. E' servito nella prima fase a stimolare la lettura del dato epidemiologico, ora serve un orientamento più omogeneo possibile in vista del periodo natalizio che si preannuncia allarmante. Le immagini che arrivano dalle grandi città sono disarmanti: è come se la gente fosse convinta che tutto sia passato". Così il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci a Rainews24.

15:24 - Donati tablet all'Asp Messina per i pazienti

"Stamane sono stati consegnati a Mario Bellomo, dirigente delle professioni sanitarie degli ospedali di Milazzo, Barcellona PdG e Lipari, dieci tablet donati da due associazioni operanti nell'area tirrenica che hanno ritenuto di voler agire nell'anonimato e che andranno a pazienti covid". Lo afferma Paolo La Paglia, direttore generale dell'Asp di Messina. "Ringrazio di cuore le associazioni che hanno effettuato la donazione - aggiunge - I dispositivi arricchiranno la dotazione di strumenti che, insieme alla professionalità del nostro personale, servirà a lenire il disagio dei soggetti costretti in ospedale, che non possono incontrare i propri affetti ma potranno comunque comunicare con loro."

14:55 - Modica, Rsa con 15 positivi su 21: odissea per richiesta tamponi

Una cittadina di Modica, conosciuta per il suo ruolo di ex presidente dell'associazione antiracket locale, ha scritto al presidente della Regione, Nello Musumeci, all'assessore regionale alla salute, Ruggero Razza, al sindaco di Modica, Ignazio Abbate e al direttore generale dell'Asp, Angelo Aliquo' per raccontare quanto sarebbe avvenuto in una casa di riposo di Modica, dove la richiesta di tamponi per gli ospiti si è rivelata una vera e propria odissea.

14:13 - Scattano controlli per chi arriva in Sicilia

Sono partiti, stamane, i controlli dei viaggiatori in arrivo in Sicilia, così come disposto dall'ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, per limitare il contagio del Coronavirus nell'isola. Il governatore, per rendersi conto personalmente della situazione, si è recato in mattinata all'aeroporto "Fontanarossa" di Catania, dove ha incontrato gli operatori del servizio sanitario regionale che effettueranno i tamponi rapidi ai passeggeri. "Nel primo giorno di avvio della mia ordinanza - ha detto Musumeci - ho verificato l'efficienza e l'organizzazione perfetta che abbiamo predisposto, in collaborazione con la società che gestisce lo scalo di Catania e la stessa cosa vale per l'aeroporto di Palermo. Non ci sono file, non c'è ressa, i passeggeri sono soddisfatti, la comunità siciliana è rassicurata dal fatto che chi rientra in Sicilia deve dimostrare di non essere positivo al Covid. Possiamo affrontare questo periodo natalizio con serenità, ma anche con grande senso di responsabilità. Questa postazione è stata immaginata e realizzata anche all'arrivo delle stazioni ferroviarie. Sono convinto che stiamo dando un esempio di grande efficienza".

11:39 - Norme anti Covid-19 e caporalato, controlli nel Catanese

Controlli sul rispetto delle norme anti Covid-19 e contro il caporalato sono stati eseguiti da carabinieri del comando provinciale di Catania, seguendo indirizzi strategici del prefetto. Militari dell'Arma, coadiuvati da personale del Nucleo ispettorato del lavoro, hanno eseguito accertamenti in due cooperative agricole: una a Palagonia, che è stata sanzionata per il mancato rispetto del protocollo aziendale condiviso anticovid-19 e per la presenza di un lavoratore in 'nero' su sette presenti; l'altra a Ramacca, per il mancato rispetto del protocollo aziendale condiviso anticovid-19 e perché impiegava 2 lavoratori in 'nero' su 7 presenti. Durante i servizi sono state sanzionate 7 persone per il mancato rispetto delle norme sul distanziamento e l'utilizzo dei Dpi, identificate 42 persone e controllati 15 veicoli. 

7:23 - In Sicilia 808 nuovi casi su 7.094 tamponi

Sono 808 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 7.094 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 198 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 1.226. In isolamento domiciliare 34.295 persone. Dall'inizio della pandemia sono stati effettuati 1.082.424 tamponi. Sul fronte della distribuzione fra province nell'isola Catania 328 nuovi casi, Palermo con 151 e da Messina con 83, Agrigento 74, Siracusa 52, Ragusa 35, Caltanissetta 33, Trapani 25, Enna 13.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.