Caso Viviana Parisi, trovati altri frammenti ossei nei boschi di Caronia

Sicilia
©Ansa

Le analisi dovranno ora stabilire se i nuovi resti rinvenuti appartengano o meno al figlio di 4 anni della donna. Proseguono le ricerche di ulteriori indizi che possano fare luce su quanto accaduto

Altri frammenti ossei sono stati ritrovati nei boschi di Caronia, dove proseguono le ricerche di nuovi indizi che possano fare luce sulla morte della dj Viviana Parisi e su quanto accaduto al figlio Gioele, di soli 4 anni, a seguito dell'incidente dello scorso 3 agosto (LE TAPPE - LE INDAGINI - IL RITROVAMENTO). Le analisi dovranno ora stabilire se i nuovi resti rinvenuti appartengano o meno al bimbo. La zona dal traliccio, ai piedi del quale è stato trovato il cadavere della donna, fino al luogo in cui sono stati individuati i resti attribuiti al piccolo Gioele, sono stati puliti da erbe e rovi per essere ispezionati dalle squadre dei vigili del fuoco e dagli uomini della polizia scientifica.

I periti: “Necessari altri accertamenti”

Martedì, intanto, presso il dipartimento di Geologia forense dell'università di Messina, è stato effettuato un nuovo esame sui resti compatibili con il bimbo, ma i periti nominati dalla Procura predicano calma, sottolineando che servono ulteriori accertamenti per definire quanto successo. "Abbiamo fatto un prelievo sui reperti geologici, in particolare terriccio”, ha spiegato il medico legale Elvira Ventura Spagnolo, perito della Procura di Patti. “C'è ancora da lavorare - ha aggiunto - e al termine delle operazioni avremo un quadro completo. È una attività che andava fatta. Cercheremo di rispettare le tempistiche che ci sono state assegnate. Ci saranno altri accertamenti”.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24