Caronia, settimo giorno di ricerche per Gioele

Sicilia

Vigili del fuoco, protezione civile, polizia, finanza, carabinieri con unità cinofile e droni stanno setacciando una nuova area. Sono stati già controllati più di 500 ettari, compresi pozzi, rifugi e casolari

Proseguono per il settimo giorno consecutivo le ricerche del piccolo Gioele, il bambino scomparso insieme alla madre Viviana Parisi, quest'ultima trovata morta l'8 agosto nelle campagne di Caronia, in provincia di Messina (FOTOSTORIA).

Le ricerche

approfondimento

Giallo Caronia, la morte di Viviana, la scomparsa di Gioele: le tappe

Vigili del fuoco, protezione civile, polizia, finanza e carabinieri con unità cinofile stanno setacciando una nuova area, alle ricerche, coordinate da esperti in topografia applicata al soccorso, partecipano squadre a terra formate da unità Saf (Speleo alpino fluviale) e cinofili, mentre droni del nucleo Sapr (Sistemi aeromobili pilotaggio remoto) effettuano rilievi dall'alto della zona della scomparsa. Sono stati già controllati più di 500 ettari, compresi pozzi, rifugi e casolari che si trovano nelle campagna di Caronia. Gli investigatori hanno sentito i familiari di Viviana e ascolteranno, tra i testimoni, gli operai del furgone che si occupa di manutenzione autostradale contro il quale l'Opel Corsa di Viviana ha impattato nella galleria Turdo e che l'hanno vista allontanarsi dopo aver lasciato l'auto nella piazzola.

Oggi inoltre si svolgerà nella Prefettura di Messina una nuova riunione operativa sulle ricerche del piccolo Gioele. Al centro dell'incontro le strategie da attuare anche nei prossimi giorni: non è escluso che le ricerche si allarghino anche a Sant'Agata Militello e nei paesi vicini. Si indaga infatti anche sui 20 minuti nei quali Viviana è uscita con l'auto dal casello di Sant'Agata di Militello della Palermo-Messina per poi ritornare sulla stessa autostrada dove ha avuto l'incidente.

La vicenda

Secondo quanto ricostruito, Viviana Parisi ha avuto un incidente con la sua auto, ha scavalcato il guard rail ed è scomparsa con Gioele. Il suo percorso resta un 'giallo' ancora al vaglio della Procura di Patti e della polizia che non escludono alcuna ipotesi. Particolari utili alla ricostruzione della dinamica dell'accaduto arriveranno dall'autopsia che chiarirà le cause della morte della donna. 

Le ipotesi investigative

Sul tavolo degli investigatori sono diversi gli scenari possibili. La madre potrebbe aver ucciso il figlio e poi si sarebbe suicidata. Oppure potrebbe essere stata uccisa da qualcuno che ha portato via il bambino. O ancora: Viviana avrebbe affidato Gioele a qualcuno per poi togliersi la vita. Non si esclude neppure un incidente: la donna correndo potrebbe essere caduta violentemente e sbattuto la testa e il piccolo sarebbe fuggito.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24