Coronavirus Sicilia, 'boom' di guariti: 116 in 24 ore

Sicilia
©Ansa

In Sicilia nelle ultime 24 ore si registrano 116 nuovi guariti e 5 nuovi casi di positività al coronavirus. Un solo decesso. E' quanto emerge dal report della Regione

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

In Sicilia nelle ultime 24 ore si registrano 116 nuovi guariti e 5 nuovi casi dipositività al coronavirus. Un solo decesso. E' quanto emerge dal report della Regione.

La scorsa notte sono arrivate con un volo di Stato a Palermo due sacche di plasma autoimmune dall'azienda ospedaliera di Pavia per la donna incinta ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Cervello risultata positiva e rientrata da Londra nei giorni scorsi. Le condizioni della donna restano critiche, ma stabili. È intubata e sedata. "Alla gestante stanotte è stato infuso plasma iperimmune arrivato la notte scorsa con un volo di Stato da Pavia - dice il primario della rianimazione del Cervello Baldassare Renda - La donna è sedata, ventilata meccanicamente. Il feto è sotto stretto monitoraggio. Anche stamattina non è sofferente. Per il momento proseguiamo in questo modo. Stiamo prendendo più tempo possibile per portare alle migliori condizioni possibili il piccolo". (DIRETTA)

17:53 - In Sicilia boom di guariti, 5 nuovi positivi

Aumentano i guariti, che sono 116, calano i ricoveri, si registrano 5 nuovi casi e un decesso. E' quanto emerge dal report della Regione sul coronavirus in Sicilia. Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 140.295 (+2.613 rispetto a ieri), su 122.130 persone: di queste sono risultate positive 3.435 (+5), mentre attualmente sono ancora contagiate 1.318 (-112), 1.845 sono guarite (+116) e 272 decedute (+1). Degli attuali 1.318 positivi, 83 pazienti (-10) sono ricoverati - di cui 10 in terapia intensiva (0) - mentre 1.235 (-102) sono in isolamento domiciliare. Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province. Agrigento: 38 (0 ricoverati, 102 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta: 18 (3, 144, 11); Catania: 579 (28, 395, 98); Enna: 27 (4, 366, 29); Messina: 284 (27, 223, 57); Palermo: 319 (18, 222, 35); Ragusa: 18 (0, 72, 7); Siracusa: 21 (3, 201, 29); Trapani: 14 (0, 120, 5).

17:24 - L'assessore Razza visita il Covid Hospital di Partinico

Questa mattina l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha visitato i locali dell'ospedale civile di Partinico che ospitano il nuovo reparto di Terapia Intensiva. L'ospedale di Partinico è stato individuato dal Governo Regionale quale centro territoriale per ospitare i malati da Covid 19. "Devo dare atto al Governo regionale di avere svolto un ottimo lavoro e di avere dotato un vasto territorio di una moderna struttura di terapia intensiva, in grado di ospitare diversi pazienti, in caso di emergenze sanitarie. Tra l'altro all'interno di un presidio ospedaliero che per la posizione territoriale è stato individuato quale area di emergenza per i pazienti affetti da Covid 19. Questa è la dimostrazione dell'ottimo lavoro che l'Assessore alla salute Ruggero Razza sta svolgendo anche nel nostro territorio per assicurare una risposta sanitaria in caso di emergenza". Lo afferma il deputato di Forza Italia all'Ars, on. Mario Caputo, presente alla visita dell'Assessore Razza presso i locali dell'Ospedale di Partinico. 

16:08 - Un caso a Mazara del Vallo 

"Oggi purtroppo devo confermare, un nuovo caso di contagio da Coronavirus a Mazara del Vallo". Lo dichiara il Sindaco Salvatore Quinci. "Non è un focolaio domestico ma - sottolinea il primo cittadino - è un caso importato da fuori provincia. Il fatto lancia un monito ben preciso: il virus resta incontrollabile e pertanto bisogna mettere in campo tutte le precauzioni necessarie usando tra l'altro sempre la mascherina tutte le volte in cui non può essere garantito il mantenimento delle distanze di sicurezza".

15:23 – Trapani prima provincia d’Italia senza pandemia

È Trapani la prima provincia italiana in cui la pandemia può dirsi finita. L'Organizzazione mondiale della sanità, per dichiarare conclusa una pandemia richiede infatti due cicli di incubazione senza nuovi contagi, quindi per il Covid-19 si tratta di un periodo di 28 giorni senza che venga registrato alcun caso di contagio. E tanti ne sono trascorsi da quando è stato registrato l'ultimo tampone positivo a Trapani. Lo segnala il sito del Sole 24 Ore nella mappa di InfoData, la sezione di data journalism del quotidiano economico, che ha elaborato i dati della Protezione Civile. Secondo InfoData, a Crotone i giorni senza contagio sono 27, e quindi anche qui siamo a un passo dalla fine della pandemia. In tutta la Calabria da 4 giorni non si registra nemmeno un contagio, mentre in Sardegna ne sono trascorsi 3 dall'ultimo tampone positivo. Basta anche un solo positivo perché il conto alla rovescia ricominci da capo. Casi su soggetti asintomatici non testati, invece, non rientrano nel computo.

14:50 – Donna incinta positiva Covid: feto sotto stretto monitoraggio

Restano critiche, ma stabili le condizioni della donna incinta, originaria del Bangladesh ma residente da anni a Palermo, positiva al Covid 19 ricoverata in rianimazione all'ospedale Cervello del capoluogo siciliano dopo essere tornata in aereo in Sicilia da Londra nei giorni scorsi. "Alla gestante stanotte è stato infuso plasma iperimmune arrivato la notte scorsa con un volo di Stato da Pavia - dice il primario della rianimazione del Cervello Baldassare Renda - La donna è sedata, ventilata meccanicamente. Il feto è sotto stretto monitoraggio. Anche stamattina non è sofferente. Per il momento proseguiamo in questo modo. Stiamo prendendo più tempo possibile per portare alle migliori condizioni possibili il piccolo".

13:21 - Fase 2, all'aeroporto di Trapani Birgi i voli ripartono dal 21 giugno

"Nell'aeroporto di Trapani Birgi si riprenderà a volare dal prossimo 21 giugno, ma sarà difficile tornare alla normalità, e non solo per i piccoli scali ma per gli stessi passeggeri, se il governo nazionale non abbasserà la pressione politica e fiscale sulle compagnie aeree low cost". Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, lancia un nuovo appello di sensibilizzazione al governo nazionale, nel comunicare la ripresa delle attività dell'aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi, dopo l'interruzione forzata, a causa dell'epidemia da Covid 19, dello scorso 16 marzo. La ripartenza sarà affidata alle compagnie aeree Ryanair, Alitalia, DAT, Corendon Airlines, AlbaStar.es e Blue Air. Queste le rotte per la Summer 2020 (intesa fino al 25 di ottobre): Ryanair opererà, la tratta da e per Bergamo dal 2 luglio (sabato, domenica e giovedì), Bologna dal 21 giugno (lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica), Baden Baden dal 3 luglio (lunedì e venerdì) e Pisa dall'1 luglio (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica); Alitalia volerà, dal 1 luglio, da e per Roma Fiumicino e Milano Linate, dal lunedì alla domenica; Corendon Airlines, dal 7 luglio, il martedì partirà per Amsterdam e dal 1 luglio per Maastricht (sabato e mercoledì). La compagnia aerea Albastar, nuovo arrivo a Trapani Birgi, volerà da e per Milano Malpensa e Cuneo Levaldigi, dal 10 luglio (lunedì e venerdì); Danish Air Transport, DAT, tornerà a volare da Trapani a Pantelleria, dal lunedì alla domenica, il 1 luglio, dopo esser stata spostata su Palermo, durante la chiusura per il Covid 19. Dal 4 luglio, Blue Air, tornerà a volare da Trapani Birgi, con destinazione Torino, il martedì e il sabato. Tutte le tratte si possono trovare sul sito www.airgest.it. Per ulteriori verifiche consultare il sito dei vettori di riferimento. 

13:02 - Sindacati Catania: "Forestali 151isti subito al lavoro"

"Immediato avviamento al lavoro di tutti i forestali 151isti della provincia di Catania": è la richiesta delle segreterie di Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil in una lettera al dirigente Forestale di Catania, Antonino Sirna, al dirigente generale del Dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale, Mario Candore, e all'assessore regionale all'Agricoltura, Edy Bandiera. Nella missiva, i segretari Pino Mandrà (Flai), Pietro Di Paola (Fai), Nino Marino e Andrea Cavallaro (Uila), affermano di non ritenere "giustificata la mancata immissione al lavoro, tenuto conto che le visite mediche sono state tutte espletate alla data del 22 maggio". "Preso atto - aggiungono i sindacalisti - che l'accordo regionale prevedeva l'inizio delle attività per il 18 maggio, rilevata la necessità di un urgente inizio alla manutenzione boschiva per prevenire il rischio di incendi, considerato che in altre province già da giorni i lavoratori sono stati avviati, si fa rilevare che ulteriori ritardi rischierebbero di compromettere il raggiungimento delle garanzie occupazionali. Inoltre - concludono Flai, Fai e Uila - l'attuale crisi dovuta alla pandemia in corso acuisce il disagio di molte famiglie per la mancanza di inizio dell'attività lavorativa".

12:49 - Tremila litri d igienizzante donati da Univerità di Catania a Bergamo

L'università di Catania donerà al comune e all'ateneo di Bergamo e al comune di Somaglie (Lodi), tremila litri di gel igienizzante prodotto nei laboratori del dipartimento di Scienze chimiche del capoluogo etneo, che ha già realizzato, a titolo gratuito, complessivamente 25mila litri di igienizzante per enti pubblici e istituzioni siciliane. Il trasporto sarà effettuato gratuitamente dall'azienda Lct. "L'iniziativa è un importante contributo al contrasto alla diffusione del coronavirus nelle zone maggiormente colpite - commenta il presidente della Regione, Nello Musumeci - ma ha anche un valore simbolico eccezionale. Un'eccellenza accademica siciliana, come il dipartimento di Scienze chimiche dell'ateneo catanese, produce e distribuisce il liquido igienizzante a beneficio della Lombardia, regione funestata dalla pandemia. Un esempio di solidarietà e fratellanza, nel solco del dettato costituzionale secondo cui 'l'Italia deve essere una comunità coesa e solidale', come più volte ricordato dal presidente della Repubblica Mattarella". "Grazie alla convenzione stipulata dal direttore generale Giovanni La Via con la Protezione civile regionale - osserva il rettore Francesco Priolo - l'università di Catania ha offerto un suo sostanziale contributo alle iniziative di contrasto dell'emergenza epidemiologica attivandosi per la certificazione delle mascherine con l'istituzione dell'Anticovid-Lab e poi con la produzione di sostanza igienizzante nei nostri laboratori. Donare un quantitativo di liquido igienizzante alle città e all'università di Bergamo e al comune di Somaglie è per noi motivo di particolare orgoglio. Desidero ringraziare in particolare il presidente Musumeci e l'assessore Razza perché questo è innanzitutto il risultato della proficua collaborazione tra istituzioni e un aiuto concreto che ha un forte significato simbolico: la nazione da Nord a Sud è davvero unita nel combattere questa emergenza".

11:34 – Dal Mit 26 milioni alla Sicilia per bus attrezzati antivirus

Alla Regione siciliana sono stati assegnati 26 milioni di euro, sbloccati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per acquistare autobus del trasporto pubblico locale e regionale fino al 2024: 12 milioni, previsti dalla ripartizione del fondo 2018/2021, saranno immediatamente spendibili, altri 7,5 milioni verranno erogati entro il 2024 e la restante quota negli anni successivi. È quanto stabilisce il decreto ministeriale, proposto dalla ministra Paola De Micheli e sottoscritto d'intesa in conferenza unificata, che prevede l'erogazione, dal 2018 al 2033, di risorse complessive per il ricambio della flotta dei mezzi del trasporto locale pari a 380 milioni di euro. Le Regioni non dovranno stipulare alcuna Convenzione con il Mit e potranno procedere all'acquisto dei bus senza obbligo di cofinanziamento e scegliendo la tipologia di alimentazione che riterranno più opportuna, fatto salvo che si tratti di mezzi con emissione nei gas di scarico di classe più recente. Trattandosi di nuove forniture, i bus dovranno essere tecnologicamente all'avanguardia ed è previsto che siano corredati da idonee attrezzature per l'accesso ed il trasporto di persone a mobilità ridotta, conta-passeggeri, dispositivi per la localizzazione e predisposizione per la validazione elettronica. Le spese potranno riguardare anche l'allestimento di protezioni e predisposizioni utili a contrastare l'epidemia Covid 19. Inoltre, i nuovi bus consentiranno alle aziende del tpl di poter rispettare i criteri di sicurezza adottati in seguito al Covid19. Per le stesse finalità anche il Dl Rilancio ha autorizzato l'acquisito di autobus tramite la convenzione Consip al fine di consentire un utilizzo più rapido delle risorse.

9:51 - Palermo, presidente VIII circoscrizione: "No a mercatino viale Campania"

"L' amministrazione comunale cede alle pressioni degli ambulanti. il mercatino di viale Campania va trasferito alla Fiera". Lo afferma il presidente dell'VIII circoscrizione Marco Frasca Polara "Dieci giorni fa l'Amministrazione aveva presentato alla città un piano di riordino dei mercatini che prevedeva il trasferimento del mercato di viale Campania alla Fiera. Prendiamo atto che l'Amministrazione, senza fornire alcuna motivazione, ha fatto marcia indietro e autorizzato il mercatino del mercoledì in viale Campania. - aggiunge - Evidentemente i presidi e le proteste di questi giorni da parte degli ambulanti hanno fatto presa sull'Amministrazione. E' chiaro a tutti che gli interessi che muovono queste realtà, compresi quelli elettorali, prevalgono sui diritti dei residenti, che da troppi anni subiscono in silenzio gli enormi disagi provocati da questi mercati". "Con questa giravolta l'Amministrazione ha dimostrato per l'ennesima volta soggezione nei confronti degli ambulanti e scarsa attenzione per la vivibilità e il decoro dell'VIII Circoscrizione", conclude Frasca Polara.

9:45 – Palermo, lascia la terapia intensiva il paziente giunto dalla Guinea

Per Jesus Jaime Mba Obono, informatico di 49 anni, cittadino italiano, originario della Guinea Equatoriale, colpito a fine aprile nel suo paese dal coronavirus, si vede la luce in fondo al tunnel. In mattinata lascerà la terapia intensiva. "Il paziente è migliorato moltissimo, rispetto alle condizioni in cui è arrivato scorso 7 maggio quando è stato ricoverato nel nostro reparto. La buona notizia è che domani è in programma il trasferimento dalla terapia intensiva al reparto malattie infettive", dice all'ANSA il direttore della terapia intensiva dell'ospedale Cervello, Baldo Renda. "Il risultato ottenuto si deve - sottolinea Renda - al lavoro straordinario di tutta l'équipe di medici e infermieri che si sono impegnati in un lavoro che li ripaga di un periodo veramente difficile". Jesus Jaime Mba Obono era stato prelevato lo scorso 6 maggio dall'ospedale di Malabo con un volo dell'Aeronautica militare, grazie alla Farnesina e al ministero della Difesa, e poi ricoverato in gravi condizioni. "Siamo felicissimi tutti, sono molto emozionata - dice all'ANSA la moglie Chiara Beninati - sarà un giorno particolare. Intanto, sono già andata a comprare pigiami, biancheria intima, pantofole, il suo deodorante e il suo dentifricio preferiti. E' un grande giorno e siamo tutti in grande attesa. Domenica - aggiunge - ho preparato una torta di mele per il personale e dopo aver consultato i medici, a Jaime ne è stata concessa una fetta per premiare questa sua grande forza di volontà", conclude la moglie.

8:13 - Donna incinta positiva, volo di Stato con plasma per salvarla

Sono arrivate con un volo di Stato la scorsa notte a Palermo due sacche di plasma autoimmune dall'azienda ospedaliera di Pavia per la donna incinta ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Cervello risultata positiva e rientrata da Londra nei giorni scorsi. Le condizioni della gestante sono gravissime. E' intubata e sedata. Le sacche sono arrivate all'aeroporto di Punta Raisi e sono state prelevate dal personale del 118. I sanitari scortati dalla polizia sono arrivati all'ospedale Cervello. L'intera operazione è stata coordinata dai medici della rianimazione del Cervello con la sala operativa del 118. La donna originaria del Bangladesh, ma residente a Palermo, era tornata da Londra facendo scalo a Roma. Tutti i passeggeri che hanno viaggiato con la donna sono stati avvisati dall'Alitalia e dai sanitari dell'Asp di Palermo. Così pure sono stati individuate le persone che sono venute a contatto con la gestante. A tutti è stato eseguito il tampone.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.