Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Universiadi, Matytsin: “Successo grazie allo spirito dei napoletani”

I titoli di Sky Tg24 delle ore 13 del 14/07

3' di lettura

"I Giochi hanno dato nuovo impulso alla regione. Gli impianti sono ristrutturati e realmente moderni e pronti per ospitare altri eventi in futuro. Questa è una delle eredità che lasciamo", ha detto il presidente della Federazione Sport Universitari 

"Non è stato facile organizzare queste Universiadi, ma alla fine sono state un successo grazie allo spirito e all'energia dei napoletani". Così il presidente della Federazione Sport Universitari, Oleg Matytsin, commenta questa edizione delle Universiadi durante la conferenza stampa di chiusura dell’evento. Matytsin ringrazia il comitato organizzatore e la Regione Campania: "I Giochi hanno dato nuovo impulso alla regione. Gli impianti sono ristrutturati e realmente moderni e pronti per ospitare altri eventi in futuro. Questa è una delle eredità che lasciamo. Abbiamo avuto dei problemi ma abbiamo trovato sempre delle soluzioni. Napoli ci ha dato una grande lezione. E' sempre complicato organizzare eventi così, ma penso che la gente di Napoli conserverà un buon ricordo dei Giochi".

Il calcio alle Universiadi

"Il calcio non farà parte della prossima Universiade - annuncia Matytsin rispondendo a una domanda sulla scarsa partecipazione di pubblico per le gare di calcio e tennis -. E' uno sport molto commerciale, e c'è un problema di calendari. Ma è anche popolare tra gli studenti. Ecco perché organizzeremo una competizione a parte, fuori dai Giochi, una University World Cup, la cui prima edizione sarà a fine anno in Cina". "Per quanto riguarda il tennis - aggiunge - è uno sport importante per noi. In futuro potremmo considerare di organizzarlo indoor. Noi non siamo una organizzazione commerciale: lo sport per noi è uno strumento per educare la gente. E il tennis è rispetto e fair play", sottolinea il presidente della Federazione Sport Universitari. Per quanto riguarda la partecipazione di pubblico, sono stati oltre 300mila i biglietti venduti. "Peccato - conclude Matytsin - che non ci sia stata tanta gente a vedere il calcio".

Le parole di de Magistris

"Ha vinto Napoli. Possiamo fare un bilancio positivo di questa Universiade. E' stata un grande successo per la città da ogni punto di vista. Sono molto orgoglioso della città, della risposta che c'è stata, della capacità organizzativa, della passione che abbiamo messo". Lo dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, al termine della vittoria della squadra di pallanuoto. Che ha offerto "un grandissimo spettacolo, con tanta gente e l'Italia ha vinto. Vedere le immagini di Napoli che fanno il giro del mondo con un successo così clamoroso rafforza ancora di più la potenza di questa città". De Magistris ricorda che "esattamente meno di un anno fa dovemmo andare a convincere chi aveva già deciso per il rinvio che Napoli ce la poteva fare. Qua si vede la differenza dello spirito napoletano. Un anno fa chi ci ha creduto veramente fino all'ultimo siamo stati noi e la Fisu. E infatti voglio ringraziare la Fisu perché ha creduto anche nel rischio. Io ero convinto che ce la potevamo fare però è stata una grande sfida. Altri - sottolinea de Magistris - avevano già mollato prima di iniziare. Questa è la differenza tra Napoli, i napoletani e chi pensa solo a calcoli e opportunismi".

Borrelli: "Puntare alle Olimpiadi"

"Al termine di questa straordinaria manifestazione è tempo di tacciare un bilancio - scrive in una nota Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi -. E l'analisi non può essere che positiva specie se pensiamo che l'evento è stato realizzato senza aiuti né del governo né del Coni. Un esempio di buona amministrazione che potrebbe essere d'auspicio per creare una nuova e proficua collaborazione tra Comune e Regione. La Regione e la città di Napoli hanno brillantemente superato l'esame riuscendo a mettere in piedi, senza particolari intoppi, un evento internazionale dalla portata enorme. In pochi avrebbero scommesso sulla buona riuscita dell'Universiade, ma oggi in molti dovranno ricredersi. Sia dal punto di vista dell'organizzazione che dell'ospitalità di atleti e turisti che l'indotto ha portato nella nostra regione, è stato fatto un lavoro impeccabile. Ma questo deve essere un punto di partenza e non d'arrivo - prosegue Borrelli -. La riqualificazione di decine di impianti sportivi è stato un lavoro fondamentale per tutta la comunità. Ora però bisogna mettere in campo una manutenzione seria ed attenta per far sì che le strutture restino efficienti e fruibili. Se ripiomberanno nel degrado sarà un grave fallimento di tutti e quanto di buono fatto andrebbe totalmente distrutto. Archiviata l'Universiade - aggiunge- è tempo ora di mettersi subito al lavoro per creare un percorso solido e ben strutturato che avvii Napoli e la Campania ad una candidatura per ospitare l'Olimpiade. Con un duro lavoro sono sicuro che quello che ad oggi sembra un'utopia in pochi anni può diventare realtà. Noi ci crediamo".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"