Settimana dei Musei, a Ercolano gli scavi aprono al pubblico

Campania

Dal 5 al 10 marzo i visitatori del Parco archeologico avranno l’occasione di assistere alle operazioni di restauro di un dipinto murale, situato all'interno dell'Antiquarium 

Dal 5 al 10 marzo turisti e visitatori che si recheranno al Parco archeologico di Ercolano avranno l’occasione di assistere anche alle operazioni di restauro di un dipinto murale, situato all'interno dell'Antiquarium. L’iniziativa si inserisce nell'ambito della ‘Settimana dei musei’ promossa dal Mibac, e sarà quindi a ingresso gratuito. In un laboratorio dal vivo, infatti, i visitatori potranno osservare come le pennellate originali di due frammenti di pittura vengono riportati alla luce.

I reperti

I due reperti appartengono molto probabilmente all'apparato decorativo di Villa dei Papiri. Ritrovati nel corso degli scavi del 1996-98, sono stati riscoperti nell'ambito delle campagne di riordino dei depositi. I frammenti - spiegano dal Parco - potrebbero essere riferiti al II stile ed essere stati dipinti tra il 50 e il 25 a.C. Pareti con pitture risalenti a questa fase stilistica sono presenti a Ercolano prevalentemente nell'area della Villa dei Papiri e delle dimore più prestigiose, i cui proprietari volutamente non avevano aggiornato le decorazioni con i motivi in auge al momento dell'eruzione del Vesuvio.

Napoli: I più letti