Iran, 700 detenuti liberati dopo vittoria col Galles ai Mondiali 2022

Mondo

Tra loro ci sono "alcuni arrestati durante i recenti eventi". Lo scrive il sito web della magistratura Mizan Online, in un indiretto riferimento alle manifestazioni che hanno scosso il Paese per più di due mesi e innescate dalla morte, il 16 settembre, di Mahsa Amini

ascolta articolo

La vittoria ai mondiali di calcio nella partita di venerdì scorso contro il Galles è valsa la scarcerazione di oltre 700 detenuti da parte della autorità iraniane. Lo riferisce il sito web della magistratura, Mizan Online, che spiega come 709 prigionieri siano stati liberati da diverse carceri del Paese dopo le due reti di Cheshmi e Rezaeian. Tra loro ci sono "alcuni arrestati durante i recenti eventi", scrive il sito, in un indiretto riferimento alle manifestazioni che hanno scosso l'Iran per più di due mesi e innescate dalla morte, il 16 settembre, di Mahsa Amini.

Circa 14mila persone arrestate

approfondimento

Mondiali Qatar, giocatori Iran cantano inno prima di gara con Galles

Secondo quanto riferito dall'agenzia ufficiale Irna, è stata rilasciata su cauzione anche l’attrice Hengameh Ghaziani, arrestata il 20 novembre per incitamento e sostegno a quelle che il governo definisce "rivolte incoraggiate dai nemici dell'Iran" e per aver comunicato con i media dell'opposizione. Rilasciato anche l'ex conduttore della televisione di Stato, Mahmoud Shahriari, dopo due mesi di carcere. La magistratura di Teheran ha dichiarato che più di 2.000 persone sono state accusate dall'inizio delle proteste. Secondo l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani Volker Turk circa 14.000 persone sono state arrestate. 

Mondo: I più letti