Incidente mortale per 4 ragazzi in Usa, potrebbe essere connesso a una sfida di TikTok

Mondo
©Ansa

Si chiama "Kia challenge" e consiste nel rubare un'automobile Kia o una Hyundai. Secondo la polizia della contea di Buffalo, nello stato di New York, potrebbe esserci questa nuova sfida alla base dell'incidente stradale che ha provocato la morte di alcuni ragazzi tra i 14 e i 19 anni

ascolta articolo

La cosiddetta "Kia challenge" ha fatto la sua apparizione sui social media per la prima volta durante l'estate e mostra come rubare le automobili Kia e Hyundai utilizzando un cavo USB e un cacciavite. Tra i giovani utenti del social si è diffusa la moda e proprio questa sfida, secondo la polizia di Buffalo, nello stato di New York, potrebbe essere alla base di un incidente mortale che ha coivolto alcuni ragazzi. Quattro di loro, tutti minori di 19 anni, sono morti e tra di loro c'era anche una giovanissima mamma di 14 anni. Altri due sono rimasti feriti: una 14enne che si trova in buone condizioni all'Erie County Medical Center, e l'autista, di 16 anni, ricoverato in ospedale e poi dimesso, che ora è accusato di uso non autorizzato di un veicolo e possesso criminale di beni rubati.

Nel 2022 rubate 177 auto Kia

leggi anche

Chi sono i maranza, fenomeno nato su TikTok che si diffonde in Italia

L'auto sulla quale i sei ragazzi viaggiavano si è andata a schiantare sulla Route 33 di Buffalo il 24 ottobre scorso. Dalle indagini della polizia è emerso che la macchina, una Kia, risultava rubata al momento dell'incidente. Per questo motivo gli investigatori hanno ipotizzato che anche questo incidente possa essere collegato con la challenge diventata virale su TikTok. Secondo un quotidiano locale non è la prima volta che quel modello di veicolo viene rubato nella città nel corso di quest'anno. Secondo i dati forniti dal dipartimento di polizia di Buffalo, in tutto il 2020 risultano rubate 55 Kia, el 2021 invece 69. Nel 2022, con la challenge che ha preso piede in estate, sono già stati segnalati 177 furti. 

Mondo: I più letti