Giappone, caldo record a Tokyo con 36,4 gradi

Mondo
©Getty

Allarme siccità nel Paese del Sol Levante nel mese di giugno, conosciuto come il periodo delle piogge. Allarme metereologi: nei prossimi 30-50 anni i casi considerati oggi "anomali " diventeranno una normalità per effetto dei cambiamenti climatici 

ascolta articolo

Giugno è il mese che segna l’inizio delle piogge in Giappone. Ma fino ad oggi ci sono stati solo 14 giorni di precipitazioni. Mai così pochi dal lontano 1951, ricordano gli esperti. Si tratta dunque della stagione più breve delle piogge negli ultimi 70 anni ma anche il periodo più caldo negli ultimi 100 anni. Temperature record a Tokyo dove la colonnina di mercurio ha raggiunto i 36,4 gradi, ma anche nella prefettura a nord ovest di Gunma dove si sono raggiunti i 40 gradi. Un caldo rovente che non si sentiva dal lontano 1875 e che ha costretto il governo giapponese a chiedere a cittadini e imprese di ridurre il consumo di elettricità nelle ore più calde della giornata. Ingenti i danni economici all’agricoltura, colpita dalla siccità anomala. Quadruplicati rispetto al 2021, i casi di malore da parte dei soggetti più deboli come anziani e bambini. A livello nazionale, secondo i dati dell'Agenzia della prevenzione dei disastri, tra il 20 e il 26 giugno almeno 4.550 persone hanno richiesto un'ambulanza per colpi di calore. 

Studio giapponese: in futuro siccità record più frequenti

approfondimento

Siccità, ecco le misure delle città contro lo spreco di acqua. FOTO

 

Ciò che oggi consideriamo anomalo, come il caldo record che sta colpendo il Giappone, in futuro diventerà una normalità. A constatarlo è uno studio condotto dall'Istituto Nazionale per gli Studi Ambientali (NIES) in Giappone e pubblicato su Nature Communications. Nei prossimi 30 -50 anni i casi di siccità senza precedenti diventeranno più frequenti. Gli impatti del riscaldamento previsti mostrano significative disparità regionali nella loro intensità e nel ritmo della loro crescita nel tempo, dicono gli esperti nipponici.

Diventa dunque fondamentale capire come gli impatti del riscaldamento globale possono evolversi nel tempo. "Per quanto riguarda le precipitazioni e la temperatura, studi precedenti riportano i tempi in cui emerge l'impatto del cambiamento climatico. Tuttavia, nessuno studio ha stimato con successo i tempi in termini di siccità concentrandosi sullo scarico dei fiumi su scala globale" ha affermato Tokuta Yokohata, coautore e un capo ricercatore senior della sezione di analisi dei rischi del sistema terrestre.

 

Mondo: I più letti