Ucraina, Putin: "L'obiettivo della Russia è liberare il Donbass"

Mondo

Il presidente russo ha parlato ad Ashgabat, in Turkmenistan, dove si è svolto il vertice dei cinque Paesi rivieraschi del Mar Caspio: "Le forze russe stanno avanzando e stanno raggiungendo gli obiettivi previsti dall'operazione speciale".  E sull'entrata nell'Alleanza Atlantica di Svezia e Finlandia: "Nessun problema, ma risponderemo in modo speculare in caso dispiegamento di forze militari" nei due Paesi

ascolta articolo

Vladimir Putin è tornato a parlare del conflitto con l'Ucraina ad Ashgabat, in Turkmenistan, dove si è svolto il vertice dei cinque Paesi rivieraschi del Mar Caspio. Il presidente russo ha sottolineato che "non è cambiato nulla nell'operazione speciale", anche se "le tattiche possono essere diverse". Il capo del Cremlino ha assicurato che "le truppe russe raggiungono i loro obiettivi" e ha ripetuto che quello finale è proteggere il Donbass e creare le condizioni per garantire la sicurezza della Russia". Putin ha anche voluto specificare che "l'esercito russo non colpisce obiettivi civili" e che "non c'è stato nessun attacco terroristico a Kremenchuk (GUERRA IN UCRAINA. LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA).

Putin: risposta di Mosca se basi Nato in Svezia e Finlandia

leggi anche

Vertice Nato a Madrid, sì all'ingresso di Svezia e Finlandia

Putin ha anche parlando del vertice della Nato di Madrid. La Russia, ha specificato, "non vede alcun problema" nell'eventuale adesione di Finlandia e Svezia alla Nato, spiegando che Mosca non ha problemi coi due Paesi "come abbiamo con l'Ucraina. Se la Finlandia e la Svezia lo vogliono, aderiscano. Sono affari loro, possono aderire a ciò che vogliono". Ha però anche aggiunto che "in caso di posizionamento di infrastrutture militari Nato in Finlandia e Svezia, saremo costretti a rispondere in maniera speculare". 

Putin: "La Nato ha ambizioni imperiali"

leggi anche

Draghi lascia il vertice Nato e torna a Roma: oggi Cdm sulle bollette

Putin ha condannato le "ambizioni imperiali" della Nato, accusando l'alleanza di cercare di affermare la sua "supremazia" attraverso il conflitto in Ucraina. "L'Ucraina e il benessere del popolo ucraino non è l'obiettivo dell'Occidente e della Nato, ma un mezzo per difendere i propri interessi", ha detto il presidente russo ai giornalisti nella capitale del Turkmenistan Ashgabat. "I leader dei Paesi Nato vogliono affermare la loro supremazia, le loro ambizioni imperiali", ha aggiunto.

Mondo: I più letti