Usa, morta l'agente che ha fatto evadere il detenuto per amore in Alabama

Mondo

La coppia è stata individuata dalla polizia a Enansville, nell'Indiana, e dopo un inseguimento terminato con un incidente d'auto, il 38enne Casey White è stato arrestato, mentre la donna, l'ex agente Vicky White, vistasi persa, si è sparata ed è morta in ospedale

ascolta articolo

Si è conclusa con la morte di Vicky White la fuga dell'agente penitenziaria e del detenuto di una prigione dell'Alabama che lei aveva aiutato a evadere per amore. La donna è morta in un ospedale dell'Indiana dopo essersi sparata da sola durante l'arresto avvenuto dopo un inseguimento, secondo la ricostruzione fornita dalla polizia che afferma che nessun agente ha sparato un colpo. Aveva attirato una grande attenzione da parte della stampa americana il modo in cui il 29 aprile scorso, l'agente penitenziaria e il detenuto Casay White, già condannato a 75 anni e in attesa di un processo per omicidio, erano riusciti a fuggire dalla prigione dell'Alabama, con un falso trasferimento in tribunale. Un'attenzione che era poi aumentata quando le autorità hanno confermato che tra i due - che avevano per caso anche lo stesso cognome - vi era una relazione sentimentale.

La fine della fuga

approfondimento

Curtis: il bimbo più prematuro al mondo nato a 21 settimane in Alabama

Dopo aver dato per 11 giorni la caccia alla coppia di fuggitivi, la polizia ieri ha individuato la donna che usciva da un hotel in Indiana, per entrare in auto con Casey White e darsi alla fuga. A questo punto è iniziato l'inseguimento, che si è concluso con lo scontro tra un'auto della polizia e quella dei fuggitivi. Intervenuti, gli agenti hanno rimosso l'uomo dall'auto e trovato la donna con una ferita d'arma da fuoco alla testa. Casey White ha detto agli agenti di aiutare "sua moglie" che si era sparata un colpo alla testa.

dal Guardian

Mondo: I più letti