Curtis Means è il bambino più prematuro al mondo, nato a 21 settimane in Alabama

Salute e Benessere
University of Alabama at Birmingham

Pesava 420 grammi quando è venuto al mondo. Ora ha 16 mesi ed è entrato a far parte del Guinness World Record. Sta bene, ma ha ancora bisogno di ossigeno supplementare e di un sondino per l'alimentazione

Ha poco più di un anno, ma è già da record. Curtis Means, un bambino dell'Alabama nato dopo 21 settimane e 1 giorno di gestazione, è stato certificato come il bimbo più prematuro al mondo che sia riuscito a sopravvivere. Pesava 420 grammi quando è venuto al mondo, lo scorso anno, a Birmingham, nello Stato dell'Alabama. Ora ha 16 mesi ed è entrato a far parte del Guinness World Record.

 

Bambino da record: la sua storia

Come riporta la Bcc, sua madre, Michelle Butler, è entrata in travaglio ed è stata ricoverata d'urgenza in ospedale il 4 luglio 2020, per poi dare alla luce due gemelli, Curtis e C'Asya, all'ora di pranzo del giorno successivo. C'Asya purtroppo non ce l'ha fatta ed è deceduta l'indomani dalla nascita. Curtis, invece, con meno dell'1% di possibilità di farcela, è riuscito a sopravvivere. Dopo 3 mesi di terapia intensiva gli è stato staccato il ventilatore polmonare, per poi essere dimesso dall'ospedale lo scorso aprile, dopo 275 giorni di ricovero. "Ci sono stati giorni in cui non eravamo sicuri che sarebbe sopravvissuto", ha dichiarato Sumita Gray, un'infermiera che si è presa cura di Curtis nei suoi primi mesi di vita. “Era il bambino più piccolo con cui avessimo mai lavorato, ma sapevamo di avere le risorse e le competenze per supportare Curtis e sua madre. Eravamo determinati a vederlo tornare a casa".
Il piccolo ora sta bene, ma ha ancora bisogno di ossigeno supplementare e di un sondino per l'alimentazione.
"Essere riuscita a portare finalmente a casa Curtis e sorprendere i miei figli più grandi con il loro fratellino è un momento che ricorderò per sempre", ha dichiarato la signora Butler, che abita nelle zone rurali di Eutaw, in Alabama. Il dottor Brian Sims, neonatologo dell'Università dell'Alabama a Birmingham che ha supervisionato il parto, ha dichiarato al Guinness World Records: "Faccio questo lavoro da quasi 20 anni, ma non ho mai visto un bambino così giovane forte come lui". Il record precedente, rimasto imbattuto per 34 anni, era detenuto da un bimbo nato a Ottawa, in Canada, a 21 settimane e cinque giorni.

Curtis Means
University of Alabama at Birmingham

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24