Guerra in Ucraina, Putin: sanzioni a Russia sono illegittime. Caro energia colpa Occidente

Mondo

Non usa mezzi termini Vladimir Putin nell'ultima conferenza in diretta in tv, parlando delle sanzioni imposte alla Russia dall'Occidente. Poi aggiunge: "C'è una guerra economica contro di noi. Risolveremo tutte le difficoltà che stanno nascendo. L'export di energia dal nostro Paese continua"

ascolta articolo

"Le sanzioni contro la Russia sono illegittime". Non usa mezzi termini Vladimir Putin nell'ultima conferenza in diretta in tv. Il presidente russo ha commentato la situazione dei settori economici nel Paese e i provvedimenti presi dal governo. Una risposta - indiretta, ma non per questo meno decisa - alle sanzioni imposte dall'Occidente dopo l'invasione dell'Ucraina da parte dell'armata russa (AGGIORNAMENTI LIVE - SPECIALE - VIDEO).

Putin: "Crescita prezzi energia colpa dell'Occidente"

approfondimento

Russia a rischio default imminente: cosa significa e cosa accadrebbe

Secondo Putin "la crescita dei prezzi dell'energia" a livello mondiale "non è colpa della Russia, ma dell'Occidente" e delle politiche intraprese: "L'Occidente sta scatenando una guerra economica contro di noi. Troveremo una soluzione a tutti i problemi insieme ai nostri partner che non riconoscono le sanzioni". Poi aggiunge: "L'export di energia dal nostro Paese continua, anche il sistema di trasporto del gas in Ucraina è rifornito al 100% come da contratto via Ucraina. Stiamo rispettando tutti i nostri obblighi in termini di approvvigionamento energetico".

Mondo: I più letti