Covid Uk, Johnson ripreso a bere con staff durante lockdown. FOTO

Mondo

Il Guardian ha diffuso una fotografia del premier britannico nel giardino di Downing Street con la moglie e diversi membri del personale (17 per la precisione). Totalmente ignorate le regole di distanziamento

Vino, formaggio e niente distanziamento sociale. Nuova tegola per Boris Johnson. Il Guardian ha diffuso una fotografia del premier britannico nel giardino di Downing Street, durante il lockdown nel maggio 2020, quando le riunioni sociali erano bandite. Accanto a lui la moglie e diversi membri del personale (17 per la precisione). Totalmente ignorate le regole di distanziamento. Anche se in quell'occasione il governo britannico aveva assicurato si fosse trattato di un "incontro di lavoro", senza alcolici. La foto ha sollevato le proteste dell'opposizione. Per la numero due dei laburisti Angela Rayner si tratta di uno "uno schiaffo in faccia al pubblico britannico", ed "il primo ministro ci mostra costantemente che non ha riguardo per le regole che mette in atto per il resto di noi".

La fotografia

Le voci di un evento sociale a Downing Street il 15 maggio 2020 era stata smentita nei giorni scorsi dal portavoce del premier, che aveva spiegato: il personale lavorava in giardino il pomeriggio e la sera. La foto pubblicata dal Guardian, tuttavia, solleva dei dubbi. Johnson è seduto ad un tavolo all'aperto con la moglie Carrie ed altre due persone, con bottiglie di vino e formaggio in bella mostra. Poco più lontano c'è un altro tavolo con quattro persone, e altro vino. Mentre sul prato, altri nove sono in piedi attorno a un tavolo, con alcolici, tutti vicini tra loro. In un'atmosfera obiettivamente rilassata, e non da meeting di lavoro.

La ricostruzione

approfondimento

Covid UK, nuovo record contagi: oltre 88mila in 24 ore

Secondo la ricostruzione, Johnson avrebbe trascorso una quindicina di minuti con il personale dicendo a un suo collaboratore che si meritavano un drink per "scacciare" il coronavirus. Erano presenti, appunto, una ventina di membri dello staff che hanno bevuto e mangiato pizza (alcuni fino a tardi) dopo una conferenza stampa sull'emergenza Covid tenuta quel giorno stesso in cui il governo aveva detto ai britannici di "restare a casa il più possibile". Le rivelazioni si aggiungono alle accuse ai party di Natale organizzati nel dicembre 2020 dai funzionari nelle sedi istituzionali britanniche (fra cui Downing Street) in presunta violazione delle allora vigenti misure anti-coronavirus. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24