Haiti, esplode un’autocisterna: almeno 50 i morti

Mondo

Tra le vittime anche molti bambini. Numerosi i feriti che sono stati trasportati negli ospedali della città di Cap-Haitien, nel nord dell’Isola. Decretati tre giorni di lutto nazionale

E’ di almeno 50 persone, fra cui molti bambini, il bilancio provvisorio dell’esplosione di un’autocisterna avvenuta nella città di Cap-Haitien, nel nord di Haiti. Numerosi anche i feriti che sono stati trasportati negli ospedali della zona. 

L’ accaduto

approfondimento

Haiti, il bilancio del terremoto sale ad almeno 2.189 morti

E' il vicesindaco di Cap-Haitien, Patrick Almonor ad aggiungere ulteriori dettagli: “Ho osservato sul posto tra le 50 e le 54 persone bruciate vive. Impossibile identificarle” sottolinea aggiungendo che “in seguito all’esplosione anche una ventina case nella zona hanno preso fuoco facendo temere un numero maggiore di vittime anche se - specifica - non siamo ancora in grado di fornire dettagli sul numero delle vittime all’interno delle case”. L'incidente è avvenuto poco dopo la mezzanotte (ora locale) quando il veicolo di grosse dimensioni si è capovolto iniziando a perdere parte del carburante. Subito,  secondo quanto riferito da fonti locali, si sarebbero avvicinati in molti per tentare di rubare la benzina. Poi l'improvvisa e violenta esplosione che ha ferito le decine di persone presenti, tra le quali anche molti bambini. “Sembrava l'inferno -  racconta uno dei residenti - stavo dormendo quando ho udito il boato". Per il momento i vigili del fuoco sono riusciti a contenere l'incendio ma ci vorrà tempo prima che sia domato.

La situazione nel Paese

approfondimento

11 anni fa il terremoto di Haiti: la cronaca in 15 foto

Nel Paese c'è una grave carenza di carburante a causa dei furti operati dalle potenti gang locali. Proprio per questo motivo lo scorso lunedì ci sono state nuove manifestazioni con migliaia di persone scese nelle strade della capitale Port-au-Prince per protestare contro gli aumenti del prezzo del carburante. Proteste messe in atto con blocchi stradali, ustioni di pneumatici e installazione di barricate in diverse parti del paese.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24