Russia, ex studente causa esplosione vicino a una scuola nella regione di Mosca: feriti

Mondo

L'ex allievo di una scuola ortodossa è entrato nell'edificio causando un'esplosione con un ordigno artigianale. Ancora incerto il bilancio dei feriti

Un ex allievo di una scuola ortodossa russa a Serpukhov, nella regione di Mosca, ha fatto esplodere un ordigno artigianale vicino a un convento causando alcuni feriti.  "Un diplomato di 18 anni è entrato nell'edificio di una scuola ortodossa russa vicino al convento Vvedensky Vladychny della città di Serpukhov e ha innescato un ordigno esplosivo. Secondo le informazioni preliminari, lui e un adolescente di 15 anni sono stati feriti", ha detto il servizio stampa della Direzione principale del Ministero dell'Interno russo per la regione di Mosca.

Bilancio dei feriti incerto

La direzione ha aggiunto che il personale docente e gli studenti sono stati evacuati e un'ambulanza è stata chiamata sul posto. "Le informazioni su altri feriti e altri dettagli dell'incidente sono in fase di chiarimento", ha aggiunto la polizia. Un bilancio diverso era stato invece riferito dall'agenzia Interfax che aveva parlato del ferimento di sei minori e della morte dell'attentatore. Tass e Ria Novosti hanno scritto di sette feriti, incluso l'attentatore. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24