Etiopia, l'Onu denuncia: "Sedici membri del nostro staff detenuti ad Addis Abeba"

Mondo
©Getty

Lo comunica il portavoce dell'organizzazione, Stephane Dujarric. "Stiamo lavorando attivamente con il governo per garantire il rilascio immediato", ha aggiunto. Ignoti i motivi dell'arresto

L'Onu ha denunciato l'arresto di 16 membri del proprio staff ad Addis Abeba, capitale dell'Etiopia. A comunicarlo è il portavoce dell'organizzazione, Stephane Dujarric. "Stiamo lavorando attivamente con il governo per garantire il loro rilascio immediato", ha sottolineato. Tutti i fermati sono di nazionalità etiope. Dujarric ha aggiunto che altre sei persone sono invece state rilasciate.

La denuncia sugli abusi di diritti umani

leggi anche

Guerra in Etiopia, i ribelli assediano la periferia della capitale

Al momento non è chiaro il motivo degli arresti. Il mese scorso sette alti funzionari delle Nazioni Unite sono stati espulsi dall'Etiopia con l'accusa di interferenze negli affari interni del Paese. Le agenzie Onu hanno denunciato abusi dei diritti umani e difficoltà nel portare assistenza umanitaria nel Tigray, dove è in corso da un anno una guerra civile che minaccia la stabilità dello Stato africano.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24