Germania, diplomatico russo trovato morto all'ambasciata a Berlino

Mondo

Secondo il quotidiano Der Spiegel  l’uomo era un agente dei servizi segreti russi sotto copertura. Mosca non ha commentato l’ accaduto mentre fonti di sicurezza tedesca hanno parlato di morte per cause "sconosciute”

Era un agente dei servizi segreti russi sotto copertura l'uomo, 35 anni, che è stato trovato senza vita, vicino alla sede dell'ambasciata di Mosca a Berlino il 19 ottobre scorso.  A scriverlo il quotidiano Der Spiegel citando fonti dei servizi di sicurezza tedeschi e spiegando che probabilmente l'uomo, stando alla prime ricostruzioni, è deceduto dopo essere caduto da una finestra da un piano superiore del complesso dell'ambasciata a Behren Strasse. Inutili i tentativi di rianimarlo. 

L’ episodio

Il corpo è stato trovato verso le 7 della mattina nel quartiere Mitte. Secondo un elenco ufficiale dei diplomatici, l'uomo era accreditato come secondo segretario d'ambasciata a Berlino dall'estate del 2019 ma l’intelligence tedesca da tempo sospettava fosse una spia. Der Spiegel afferma inoltre che l'ambasciata russa non ha autorizzato l'autopsia sul corpo e il pubblico ministero non ha avviato un'indagine in quanto la vittima godeva dello status di diplomatico. Il corpo è stato già trasferito in Russia. Fonti di sicurezza tedesca hanno parlato di morte per cause "sconosciute".

 

La vittima

Secondo fonti citate dai siti di giornalismo investigativo Bellingcat e The Insider, il diplomatico deceduto è Kirill Zhalo, figlio di Aleksei Zhalo, ai vertici dell'Fsb. Il giovane diplomatico era stato trasferito da Vienna a Berlino il 19 giugno 2019, due mesi prima dell'assassinio del cittadino georgiano Zelimkhan Khangoshvili, che secondo gli inquirenti tedeschi era stato autorizzato dall'Fsb e compiuto con appoggi locali a Berlino. Khangoshvili negli anni Duemila aveva guidato una milizia di ribelli ceceni in guerra con la Russia e dalla fine del 2016 viveva in Germania con lo status di richiedente asilo. Un incidente simile aveva suscitato scalpore nel 2003, quando un dipendente dell'ambasciata russa a Berlino cadde nel cortile

della rappresentanza diplomatica.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24