Giappone, eruzione sul Monte Aso. Alzato il livello di allerta

Mondo

È il più grande vulcano attivo del Paese ed è tra i più temuti. Le autorità hanno avvertito la gente di non avvicinarsi al vulcano, che ha espulso gas caldo e cenere fino a 3.500 metri di altezza, e ha lanciato pietre lungo i suoi pendii

Un'eruzione è avvenuta sul Monte Aso, il più grande vulcano attivo del Giappone, situato nella prefettura di Kumamoto, a sud-ovest dell'arcipelago. L'Agenzia meteorologica nazionale (Jma) ha riferito che l'evento si è verificato alle 11:43 ora locale (le 4:43 in Italia) lungo il cratere Nakadake, e il livello di allerta è stato alzato a 3 su una scala di 5. La cenere si è propagata oltre un chilometro di distanza dalla sommità, raggiungendo un'altezza di 3.500 metri.

Nessuna vittima 

Il portavoce del governo ha, comunque, confermato che non ci sono state vittime e non sono stati identificati feriti, aggiungendo che le autorità scoraggiano le persone dall'avvicinarsi al cratere. Il Giappone è situato nella Cintura di fuoco del Pacifico, una fascia geografica dove si trovano i tre quarti di tutti i vulcani del pianeta, attivi e inattivi, disseminati lungo le coste del Pacifico.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24