Gb, il Ministero della Difesa ha diffuso per sbaglio mail e foto di 250 interpreti afghani

Mondo
©Getty

Ci sarebbe una svista dietro la violazione dei dati personali che ha rivelato nomi e foto di interpreti afghani collaboratori del Regno Unito da Kabul. Il ministro alla Difesa, Ben Wallace, ha ordinato un'inchiesta

Una fuga di dati sensibili ha provocato la diffusione di mail e fotografie di oltre 250 interpreti afghani impegnati con le forze del Regno Unito nel Paese ora in mano ai Talebani. Un errore marchiano che adesso mette a rischio la stessa vita dei soggetti interessati. Fra le informazioni visibili a tutti i destinatari del messaggio di posta elettronica ci sono gli indirizzi email dei collaboratori di Londra,  i loro nominativi associati e in alcuni casi le loro immagini di profilo. Secondo la Bbc, i nomi sarebbero stati  copiati per errore in un'email del ministero della Difesa, che  si è già scusato per l'accaduto. Per cercare di correre ai ripari, Il ministro alla Difesa, Ben Wallace, ha ordinato un'inchiesta su violazione dei dati personali.  Il ministero della Difesa  ha  inviato una mail agli interpreti 30 minuti dopo l'accaduto, chiedendo anche a tutti i destinatari di eliminare il messaggio precedente. Ha anche raccomandato loro  di cambiare l'indirizzo di posta elettronica. Ad accorgersi dell'errore è stato uno dei destinatari delle mail incriminate. La preoccupazione cresce poiché molti degli interpreti si trovano ancora in Afghanistan. 

Le reazioni in Gran Bretagna e i casi precedenti 

L'episodio ha sollevato critiche all'interno della maggioranza e le accuse dell'opposizione. Su Twitter il deputato conservatore Johnny Mercer ha denunciato una "negligenza criminale" che  sottopone gli interpreti al rischio di rappresaglie. Il deputato laborista John Healey ha invece chiesto al governo di "intensificare gli sforzi per far arrivare questi afghani in tutta sicurezza nel Regno Unito".  La complessa situazione creatasi in Afghanistan è costata la poltrona al ministro degli Esteri, Dominic Raab, criticato per essere rimasto in vacanza mentre Kabul cadeva nelle mani dei talebani. Raab è stato sostituito in un rimpasto di governo operato la scorsa settimana dal premier Boris Johnson.

 

 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24