Elezioni Russia, Google blocca accessi a liste voto intelligente di Navalny

Mondo
©Ansa

Il colosso statunitense su richiesta di Roskomnadzor, l'autorità russa per le telecomunicazioni, ha rimosso i documenti utilizzati dal movimento per diffondere la lista di candidati anti-Cremlino e sostenuti dal sistema Smart Voting. Si tratta di un'iniziativa di voto tattico progettato per spodestare il partito Russia Unita. Le urne per il rinnovo della Duma si chiuderanno oggi alle 20 (ora italiana). Invalidate 7.000 schede in 14 regioni

Oggi in Russia si concludono le operazioni di voto per il rinnovo della Duma e per altri livelli regionali. Alexei Navalny ha lanciato un appello sui social per spingere la popolazione al voto, dopo che Google, su segnalazione di Roskomnadzor, l'autorità russa per le telecomunicazioni, ha bloccato i link di accesso ai Google Doc utilizzati dal movimento di Navalny per diffondere la lista di candidati anti-Cremlino. I seggi in palio alla camera bassa del Parlamento sono 450. Le urne si chiuderanno alle 20, ora italiana. Intanto, più di 7.000 schede sono state invalidate in 14 regioni russe.

I documenti bloccati da Google

leggi anche

Elezioni Russia, le "meno libere da decenni". Censura colpisce il web

I documenti contenevano un elenco completo dei candidati sostenuti dal sistema Smart Voting di Navalny, un'iniziativa di voto tattico progettato per spodestare il partito filo-cremlino Russia Unita. In un'email inviata da Google al team di Navalny si dice che il Roskomnadzor ha informato il gigante tecnologico statunitense che i documenti violano le leggi russe. Google ha anche bloccato dei video su YouTube, sempre su richiesta dell'autorità per le telecomunicazioni russa Roskomnadzor. La mossa segue la decisione di venerdì di rimuovere l'app Navalny dal negozio virtuale Google Play (così come da App Store di Apple), sotto la pressione del Cremlino. La portavoce di Navalny ha definito la scelta di cedere alle pressioni russe come "censura".

L’appello di Navalny nel giorno del voto: “Non siate pigri”

leggi anche

Russia, Navalny denuncia: "Mi bloccano per zittirmi in vista del voto"

"Oggi è il giorno in cui il vostro voto conta davvero. Non siate pigri, per favore”, ha scritto intanto su Instagram Alexei Navalny. “Cercate il nome del candidato appoggiato dallo Smart Voting nella vostra circoscrizione, controllate i patronimici e il cognome. Votate. Convincete qualcun altro a fare lo stesso. Condividete questo post o scrivetene uno vostro. E buona fortuna a tutti noi".

Invalidate 7mila schede in 14 regioni

Nel mentre emerge che più di 7.000 schede sono state invalidate in 14 regioni russe, come ha detto il presidente della Commissione elettorale centrale russa (CEC) Ella Pamfilova in un briefing. "Secondo le informazioni delle regioni russe, le schede sono state trovate non valide in un certo numero di seggi elettorali in 14 regioni: Adygea, Bashkortostan, Kalmykia, Mordovia, Kamchatka, le regioni di Bryansk, Ivanovo, Kemerovo, Leningrado, Mosca, Samara, Ulyanovsk e Chelyabinsk". "In tutto 7.465 schede sono state invalidate in 45 seggi elettorali per una serie di motivi", ha aggiunto, come riporta Interfax.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24