Afghanistan, telefonata Draghi-Xi Jinping. Talebani pronti ad annunciare nuovo governo

Mondo
©Ansa

Il colloquio con il presidente della Repubblica popolare cinese era atteso da giorni. Al centro la situazione in Afghanistan. Il presidente del Consiglio intende coinvolgere anche la Russia nelle trattative tra le potenze mondiali per la stabilizzazione della situazione del Paese in mano ai talebani

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha avuto un colloquio telefonico con il presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping. Lo riporta il network statale cinese Cctv. Il contatto fra i due leader era atteso da giorni, in vista del G20 straordinario che si terrà a Roma a ottobre. Draghi e Xi hanno discusso di Afghanistan (TUTTE LE NEWS) e della collaborazione tra Cina e Italia, sia in vista del summit che sul piano bilaterale. Inoltre, il presidente cinese ha detto a Draghi che auspica che l'Italia svolga un ruolo attivo nel promuovere "lo sviluppo sano e stabile delle relazioni Cina-Ue". Intanto I talebani hanno fatto sapere che annunceranno stasera i nomi dei primi membri del nuovo governo.

G20 e Afghanistan

vedi anche

G20, Draghi: "Fare tutto il possibile per la libertà delle afghane"

Il G20 di Roma affronterà temi come aiuti umanitari, terrorismo e sicurezza internazionale, in primo piano tra le preoccupazioni dei leader mondiali dopo la presa dell’Afghanistan da parte dei talebani dello scorso mese. La Cina di Xi Jinping, insieme alla Russia di Putin, è stata tra le prime potenze mondiali a riconoscere l’autorità delle milizie armate del nuovo Emirato islamico dopo la presa di Kabul del 15 agosto. Il premier Draghi intende coinvolgere nel vertice i due Paesi, nel tentativo di trovare un punto d’incontro che vada verso la stabilizzazione dell’Afghanistan.

Covid-19 ed economia

leggi anche

Covid, Speranza al G20: "In Italia terza dose da settembre"

Secondo il resoconto di Cctv, Xi Jinping ha detto a Draghi che la Cina “apprezza la promozione attiva dell'Italia della cooperazione globale in materia di salute pubblica e cooperazione economica”, assicurando il suo sostegno al summit di Roma. La lotta al Covid-19 e la ripresa dell’economia mondiale, secondo Xi, sono “in una fase critica” e il G20, in quanto piattaforma principale per la collaborazione tra Stati in materia economica, “dovrebbe aderire al vero multilateralismo e promuovere lo spirito di solidarietà e cooperazione contro la pandemia".

Sostegno reciproco a Pechino 2022 e Milano-Cortina 2026

vedi anche

Xi a centenario Partito comunista: "Cina non sarà mai più bullizzata"

Il 2022 sarà l’anno della cultura e del turismo Cina-Italia, programmato per il 2020 ma posticipato a causa del Covid-19. Xi Jinping avrebbe espresso l’urgenza di organizzare congiuntamente le attività previste e sostenersi a vicenda per il successo delle Olimpiadi invernali del prossimo anno a Pechino e nel 2026 a Milano e Cortina. Per la Cina questa rappresenta una “opportunità per rafforzare la cooperazione negli sport e nelle industrie sul ghiaccio e sulla neve tra i due Paesi". Le due parti, si legge sempre nel resoconto di Cctv, dovrebbero prendere la costruzione congiunta della cooperazione 'Belt and Road' come guida per promuovere l'approfondimento e una solida cooperazione in vari campi. La Cina "è disposta ad accettare di lavorare insieme per cogliere la corretta direzione dello sviluppo del partenariato strategico globale Cina-Italia nella nuova era, per mantenere l'amicizia Cina-Italia e per dare l'esempio per lo sviluppo di relazioni tra Paesi con sistemi e culture diverse".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24