Insulti omofobi sul murale dedicato a Raffaella Carrà a Barcellona

Mondo

Imbrattato un murale dedicato alla grande soubrette a Barcellona. Il gesto omofobo non è stato rivendicato, ma va a colpire un personaggio da sempre vicino ai diritti Lgbt

"No ai gay". Questa la scritta che è apparsa su un murales dedicato a Raffaella Carrà a Barcellona. Una scritta omofoba che va a deturpare il ricordo catalano riservato alla nostra artista e soubrette. La denuncia è apparsa su Twitter ed è stata subito stigmatizzata sul web. Nel murales dedicato alla Raffa nazionale c'è un messaggio rovinato che recita: “Una vita è una vita quando hai la libertà”. Il gesto non è stato ancora rivendicato ma indignazione è stata espressa oltre che sui canali social anche sui giornali locali. Raffaella Carrà è un'icona gay mondiale.

 

 

Raffaella Carrà, il ricordo in Spagna 

approfondimento

Addio a Raffaella Carrà, aveva 78 anni. LA FOTOSTORIA

 

La Carrà che è morta il 5 luglio scorso è ricordata con questo murale realizzato dall'artista italiano Salvatore Benintende. La regina della televisione italiana è ritratta su uno sfondo arcobaleno. Anche Madrid ha ricordato la nostra artista dedicandole una piazza. In Spagna, dove la Carrà ha lavorato, è stato prodotto un film su di lei E sulle sue canzoni più famose: "Ballo Ballo"

 

 

Murale imbrattato a Barcellona

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24