Washington, incontro Biden-Merkel. Il presidente Usa: “Russia non usi energia come arma"

Mondo

Ultimo viaggio istituzionale alla Casa Bianca per la leader tedesca. Biden: “Grazie per la tua amicizia, mi mancherai”. Restano le distanze su liberalizzazione dei vaccini e realizzazione del gasdotto Nord Stream 2. Su Cuba dice: “È uno Stato fallito, il comunismo è fallito”. In corso valutazioni su quando togliere restrizioni a viaggi negli Usa 

Joe Biden ha ricevuto Angela Merkel a Washington, in quella che salvo clamorose sorprese è stata l'ultima visita della cancelliera tedesca alla Casa Bianca. Tanti i temi sul tavolo dell’incontro, dall’energia ai vaccini. Nella conferenza stampa congiunta, il presidente Usa ha aperto esprimendo le condoglianze per le numerose vittime del maltempo in Germania. Poi ha reso omaggio ad Angela Merkel, vicina a lasciare la guida del Paese dopo 16 anni. "A titolo personale - ha detto il presidente americano rivolto alla cancelliera - devo dirti che mi mancherà di vederti ai nostri summit. Lo dico davvero. Grazie ancora Angela per la tua amicizia". Biden ha quindi ringraziato ancora Merkel "per la forte leadership di saldi principi e per essere una convinta paladina dell'alleanza transatlantica". Il presidente americano ha poi scherzato affermando come la cancelliera conosca lo Studio Ovale "bene quanto me", dopo essere stata ricevuta in questi lunghi anni da ben quattro presidenti americani: prima di Biden, George W.Bush, Barack Obama e Donald Trump.

Biden a Merkel: Russia non usi energia come arma

leggi anche

Cuba, prime concessioni del governo dopo le proteste

"Non dobbiamo permettere alla Russia di usare l'energia come un’arma”, ha detto Biden rivolto ad Angela Merkel. Il presidente Usa è contrario alla realizzazione del gasdotto Nord Stream 2 che porterà il gas direttamente dalla Russia alla Germania. Merkel ha ribadito come l'Ucraina debba rimanere un Paese di transito del gas russo, riconoscendo però le differenze di vedute con l'amministrazione statunitense sul Nord Stream 2: "Questo deve essere visto come un progetto aggiuntivo ma non per rimpiazzare il transito del gas dall'Ucraina, perché questo creerebbe ovviamente molte tensioni".

Biden: “Cuba è uno Stato fallito, il comunismo è fallito”

Biden ha poi parlato delle proteste divampate a Cuba e sottolineando come gli Usa stanno tentando di ripristinate la rete internet nel Paese caraibico e inviando diversi aiuti per combattere il Covid. "Il comunismo è fallito e Cuba è uno Stato fallito”, ha detto. A proposito di Haiti, Biden ha affermato che l'invio di truppe Usa non è in agenda: "Stiamo solo inviando alcuni marines per difendere l'ambasciata".

Biden: valutiamo quando togliere restrizioni a viaggi in Usa

Joe Biden non si sbilancia sul ritiro delle restrizioni per gli europei che vogliono viaggiare in Usa: "Stiamo valutando e sarò in grado di rispondervi nei prossimi giorni su cosa potrà succedere", ha detto ai giornalisti che lo incalzavano dopo l'incontro con Angela Merkel. Biden ha ripetuto quindi di aver chiesto al suo team che si occupa della lotta al Covid di valutare quando le restrizioni potranno essere revocate.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24