Brasile, ubriaco entra in acqua per urinare: ucciso da uno squalo

Mondo
©Getty

L'aggressione è avvenuto nelle acque antistanti la spiaggia di Piedade a Jaboatao dos Guararapes dove c'erano stati 12 precedenti attacchi di squali

Aveva bevuto troppo, il 51enne Marcelo Rocha Santos. L'uomo si trovava in spiaggia con degli amici ed ad un certo punto, verso le 14, ha pensato di entrare in acqua per urinare. Mai decisione così fu più fulminate. Rocha De Santos una volta in mare è stato attaccato da uno squalo ed è stato azzannato ad una mano ed a una gamba. L'uomo è stato soccorso e poi trasportato all'ospedale di Recife dove è stato dichiarato morto. Il fatto è avvenuto sulla la spiaggia di Piedade a Jaboatao dos Guararapes, nel nord del paese. L'attacco è avvenuto vicino a un'area della spiaggia dove c'erano stati 12 precedenti attacchi di squali. Un bagnino era in servizio in quel momento, ma non è stato in grado di impedire la tragedia.

Il racconto di un amico della vittima

Un conoscente della vittima, Edriano Gomes, ha dichiarato alla stampa che il 51enne aveva bevuto con gli amici. È entrato in acqua, nel primo pomeriggio, quando il tempo era diventato nuvoloso e il mare stava diventando agitato. "Era con un mio amico che era con lui in mare. Improvvisamente, ha visto l'uomo che lottava. C'era molto sangue nell'acqua" ha raccontato. Quando lo squalo ha attaccato, solo la vittima e l'altra persona che è fuggita illesa erano in mare. Ademir Sebastiao da Silva ha detto ai media che, come la vittima, era dovuto andare "in mare per fare pipì". Gli amici di Marcelo hanno portato l'uomo a riva, ormai priva di sensi. Il trasporto in ospedale purtroppo non è servito a salvargli la vita.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24