Canada, caldo record: oltre 400 morti nella Columbia Britannica

Mondo

Il termometro ha sfiorato i 50 gradi. Aumenta il rischio di incendi forestali devastanti. Le temperature torride stanno investendo anche parte degli Stati Uniti. 

Il termometro a Vancouver ha sfiorato i 50 gradi , 49,6 per la precisione, esattamente il doppio rispetto alla media del periodo.

Record storico per il Canada e in cinque giorni il bilancio è pesantissimo: “almeno 486 morti” hanno segnalato le autorità locali.

 

Il Paese da venerdì è avvolto da una morsa di caldo torrido mai avvertito. Alle vittime si aggiunge anche il pericolo roghi, la siccità è terreno fertile per gli incendi boschivi .

La zona più colpita è quella della Columbia Britannica ma le temperature cominciano a salire vertiginosamente anche altrove. Il problema riguarda anche parte degli Stati Uniti, come l'Oregon e Washington , dove come il clima in questo periodo è mite. I soliti 23/25 gradi si sono trasformati in 47.

 

È scattata la massima allerta nei territori nord occidentali e nelle province di Yukon e Alberta, dove i cittadini hanno preso d'assalto gli hotel della zona dotata di aria condizionata e piscine.

Chiusi centri vaccinali , scuole e università in molte località. Nei parchi le guardie costiere rinfrescano i visitatori con irrigatori utilizzati per annaffiare il verde. Il dipartimento di polizia ha invitato gli abitanti a contattare il 911 solo per i casi di emergenza .

 

Il grande caldo arriva dalla California. L' Organizzazione meteorologica mondiale con sede a Ginevra ha avvertito che queste ondate anomale saranno sempre più diffuse ed intense.

Nel 1955 una cappa di calore causò 500 morti nell'area di Chicago, ma in Canada le temperature di questi giorni sono senza precedenti.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24