Canada, centinaia di tombe anonime trovate in una ex scuola residenziale cattolica

Mondo

La scoperta durante gli scavi nell'ex collegio di Marieva, cominciati dopo la scoperta dei resti di 215 bambini vicino a quella che un tempo era la Kamloops Indian Residential School

Ascolta:

Centinaia di tombe anonime sono state scoperte vicino ad un'ex 'scuola residenziale' cattolica per bambini nativi nell'ovest del Canada. L'annuncio della "orribile e scioccante scoperta di centinaia di tombe senza nome" durante gli scavi nell'ex collegio di Marieval è stato dato dalla comunità di Cowessess. 

Scavi cominciato dopo scoperta dei resti di 215 bimbi a Kamloops

leggi anche

Canada, trovati i resti di 215 bimbi nativi americani in fossa comune

Gli scavi nell'ex scuola di Marieval, nella provincia di Saskatchewan, erano cominciati a maggio, dopo la scoperta dei resti di 215 bambini vicino a quella che un tempo era la Kamloops Indian Residential School, uno degli istituti del sistema delle cosiddette 'Indian residential schools', una rete di scuole fondate dal governo e amministrate dalle Chiese cattoliche che rimuovevano i figli degli indigeni dalla loro cultura per assimilarli nella cultura dominante. 

La scuola di Marieval attiva fino al 1997

leggi anche

Papa: "Scioccante scoperta in scuola Canada, fare luce"

"Il numero di tombe senza nome sarà il più significativo fino ad oggi in Canada", ha commentato in un comunicato Federazione delle nazioni indigene sovrane (FSIN) riferendosi all'ex scuola di Marieval. Dopo la scoperta dei resti umani di Kamloops sono stati avviati scavi in numerose ex scuole residenziali del Paese con l'assistenza delle autorità governative. L'ex scuola di Marieval, nel Saskatchewan orientale, rimase attiva per 98 anni, fino al 1997. I bambini che frequentavano queste scuole erano spesso oggetto di abusi sessuali e fisici, e molti di loro pagarono con la vita la loro unica 'colpa' di essere diversi.

Chiese cattoliche date alle fiamme in una riserva di nativi

approfondimento

I nativi americani rimasero isolati per 10mila anni

Lo scorso 21 giugno due chiese cattoliche sono state date alle fiamme in una riserva di nativi nella British Columbia, nel giorno in cui il Canada celebrava la giornata nazionale dei popoli indigeni. La polizia ritiene gli incidenti "sospetti" e ha aperto un'indagine. Le chiese distrutte dagli incendi, del Sacro Cuore e di San Gregorio, si trovano a circa 100 km da Kamloops, dove a maggio sono stati ritrovati i resti di 215 bambini in un ex scuola residenziale, i collegi cristiani dove veniva portati i piccoli aborigeni strappati alle famiglie. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24