Usa, camioncino su parata del gay pride in Florida: almeno un morto

Mondo
©Getty

È successo a Wilton Manors. Le indagini sono in corso per capire se l’atto sia stato volontario. Il conducente del mezzo è stato arrestato. Il furgone, all’inizio della parata, si era allineato ai carri partecipanti ma ha poi accelerato e colpito diverse persone. Il sindaco della vicina Fort Lauderdale, presente sul posto, ha parlato di “un attacco terroristico alla comunità lgbtq”, spiegando che, secondo lui, il camion mirava all'auto della deputata democratica Debbie Wasserman Schultz

Un camioncino è piombato ieri su una parata del gay pride a Wilton Manors, in Florida. Almeno una persona è morta, altre sono rimaste ferite. Le indagini sono in corso per capire se l’atto sia stato volontario. Il conducente del mezzo è stato fermato e poi arrestato dalla polizia.

Il camion ha accelerato e colpito diverse persone

È successo tutto all'inizio della parata lgbtq+ della cittadina vicino a Fort Lauderdale. Il camioncino si era allineato ai carri partecipanti, ma ha poi accelerato e colpito diverse persone. Almeno un uomo è morto. Alla parata era presente il sindaco di Fort Lauderdale, Dean Trantalis, che a Local 10 News ha detto che, secondo lui, il furgone in realtà mirava all'auto della deputata democratica Debbie Wasserman Schultz, che era in una decappottabile, ma l'ha mancata per poco. "Questo è un attacco terroristico alla comunità lgbt – ha aggiunto Trantalis – non è affatto un incidente. È stato intenzionale, premeditato ed era mirato a una persona specifica".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24